21 febbraio 2018

Viola Davis attacca: le attrici di colore sono pagate di meno

L'attrice premio Oscar per Barriere denuncia le differenze di paga in vigore a Hollywood

 

Una nuova polemica è appena scoppiata in quel di Hollywood. A innescare la miccia è stata Viola Davis, l'attrice premiata con l'Oscar l'anno scorso grazie alla sua intensa interpretazione nel film Barriere, nota anche al pubblico televisivo come protagonista della serie Le regole del delitto perfetto – How to Get Away with Murder.

 

Se di recente diverse attrici, da Jessica Chastain a Jennifer Lawrence passando per Meryl Streep, hanno denunciato come nell'ambiente cinematografico sia ancora in vigore una differenza di paga tra divi maschili e star femminili, adesso la Davis parla di un “pay gap” evidente anche tra le stesse donne, tra le interpreti di colore rispetto alle colleghe caucasiche.

 

Nel corso di un'intervista rilasciata a Women in the World, l'attrice 52enne ha detto: “Le donne vengono pagate metà degli uomini, e a noi afroamericane danno probabilmente un decimo di una donna caucasica”.

via GIPHY

Viola ha poi aggiunto: “Le persone mi dicono spesso: 'Sei una Meryl Streep nera, ti amiamo. Non ne esistono due come voi.' Ok, se non esiste un'altra come me, pagatemi per quel che valgo. Ho vinto l'Oscar, l'Emmy, e due Tony Award. Ho fatto Broadway, Off Broadway, sono stata in televisione e ho fatto dei film. Ho fatto di tutto. E tuttavia, ancora non sono vicina a loro, né come retribuzione, né come opportunità lavorative. Sono lontana”.

 

Cosa ne pensi di queste dichiarazioni?