10 settembre 2017

Venezia 74, Leone a del Toro con la fiaba che ha fatto innamorare il Festival

The Shape of Water ha conquistato il premio più ambito, mentre Nico, 1988 dell'italiana Susanna Nicchiarelli ha vinto nella sezione Orizzonti

 

Film osannati che hanno entusiasmato ed emozionato pubblico e critica. Grandi star sul red carpet che hanno scatenato i fan e i fotografi. Polemiche, pellicole scandalo e lavori shock. Non è mancato davvero niente al 74esimo Festival di Venezia, che cala il sipario con un'edizione che si può considerare riuscita sotto tutti i punti di vista. Tempo di bilanci, ma anche di premi. Quello più ambito, il Leone d'oro 2017, è stato assegnato a The Shape of Water del messicano Guillermo del Toro. La pellicola che racconta della relazione tra una donna delle pulizie muta (Sally Hawkins) e una misteriosa creatura anfibia ha incantato proprio tutti: pubblico, critica e pure la giuria presieduta da Annette Bening.

Sorprese ne abbiamo? Certo che sì. Il grande favorito della vigilia, Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh, si è dovuto accontentare del premio per la miglior sceneggiatura. Ha poi stupito la coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile andato a Kamel El Basha per L’insulto di Ziad Doueiri, che ha superato il più quotato Donald Sutherland di Ella & John. La coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile è invece finita tra le mani della fuoriclasse britannica Charlotte Rampling per Hannah dell'italiano Andrea Pallaoro.

 

Parecchio imprevisto anche il Leone d’Argento per la migliore regia consegnato al francese Xavier Legrand per Jusqu'à la garde, che si è anche portato a casa il premio Venezia opera prima “Luigi De Laurentiis”. Più in linea con le previsioni della vigilia il Leone d'argento – Gran premio della giuria andato a Foxtrot dell'israeliano Samuel Maoz, tra i lavori più apprezzati nel corso della kermesse.

 

Gloria per il cinema italiano nella sezione Orizzonti, con il riconoscimento di miglior film andato a Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli.

 

Di seguito tutti, ma proprio tutti, i premi della 74a edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

 

Premi della selezione ufficiale

Leone d’Oro per il Miglior Film: The Shape of Water di Guillermo del Toro

Leone d’Argento Gran Premio della Giuria: Foxtrot di Samuel Maoz

Leone d’Argento per la Migliore Regia: Xavier Legrand per Jusqu’à la garde

Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Maschile: Kamel El Basha per L’insulto di Ziad Doueiri

Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Femminile: Charlotte Rampling per Hannah di Andrea Pallaoro

Miglior Sceneggiatura: Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh

Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente: Charlie Plummer per Lean on Pete di Andrew Haigh

Premio Speciale della Giuria: Sweet Country di Warwick Thornton

 

Orizzonti

Premio Orizzonti per il Miglior Film: Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli

Premio Orizzonti per la Miglior Regia: Vahid Jalilvand per Bedoone Tarikh, Bedoone Emza

Premio Orizzonti per la Miglior Sceneggiatura: Los versos del olvido di Alireza Khatami

Premio Speciale della Giuria di Orizzonti: Caniba di Verena Paravel e Lucien Castaing-Taylor

Premio Orizzonti per il Miglior Cortometraggio: Gros Chagrin di Céline Devaux

Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Maschile: Navid Mohammadzadeh per Bedoone Tarikh, Bedoone Emza di Vahid Jalilvand

Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Femminile: Lyna Khoudri per Les Bienheureux di Sofia Djama

 

Leone del futuro – Premio Venezia Opera prima "Luigi De Laurentiis"

Jusqu'à la gard di Xavier Legrand

 

Premi alla carriera

Leone d'oro alla carriera: Robert Redford e Jane Fonda

Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker: a Stephen Frears

Soundtrack Stars: Andrea Guerra

 

Venice Virtual Reality

Miglior Film VR: Arden’s Wake Expanded di Eugene Yk Chung

Migliore Esperienza VR (per contenuto interattivo): La Camera Insabbiata di Laurie Anderson e Hsin-Chien Huang

Migliore Storia VR (per contenuto lineare): Bloodless di Gina Kim

La Giuria della sezione Venezia Classici presieduta da Giuseppe Piccioni assegna:

Premio Venezia Classici per il Miglior Film Restaurato: Idi i smotri di Elen Klimov

Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario Sul Cinema: The Prince and the Dybbuk di Elwira Niewiera e Piotr Rosolowski

 

Venezia Classici

Premio Venezia Classici per il miglior documentario sul cinema: The Prince and the Dybbuk di Elwira Niewiera e Piotr Rosołowski

Premio Venezia Classici per il miglior film restaurato: Va' e vedi (Idi i smotri) di Elem Klimov

 

Premi collaterali

Premio Arca CinemaGiovani:

Miglior film italiano: Beautiful Things di Giorgio Ferrero

Miglior film in concorso: Foxtrot di Samuel Maoz

Premio del Pubblico BNL: Longing di Savi Gabizon

Premio Brian: Les Bienheureux di Sofia Djama

Premio Civitas Vitae: Silvio Soldini per Il colore nascosto delle cose

Premio del Pubblico - Circolo del Cinema di Verona – 31. Settimana internazionale della critica: Team Hurricane di Annika Berg

Premio Fair Play cinema: Ex Libris - The New York Public Library di Frederick Wiseman

Menzione speciale a Human Flow di Ai Weiwei

Premi FEDEORA:

Miglior film: Eye on Juliet di Kim Nguyen

Miglior regista esordiente: Sara Forestier per M

Miglior attrice: Redouanne Harjane per M

Premio FEDIC: La vita in comune di Edoardo Winspeare

Menzione Speciale FEDIC: Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli

Menzione FEDIC – Il giornale del cibo: Le visite di Elio Di Pace

Premio FIPRESCI:

Miglior film Venezia 72 a Ex Libris - The New York Public Library di Frederick Wiseman

Miglior film d'esordio: Los versos del olvido di Alireza Khatami

Premio Fondazione Mimmo Rotella: George Clooney, Michael Caine e Ai Weiwei

Premio Enrico Fulchignoni – CICT-UNESCO: Human Flow di Ai Weiwei

Premio Future Film Festival Digital Award: The Shape of Water di Guillermo Del Toro

Menzione Speciale: Gatta Cenerentola di Alessandro Rak

GdA Director's Award - Giornate degli Autori: Candelaria di Jhonny Hendrix Hinestroza

Premio Green Drop: First Reformed di Paul Schrader

Premio Human Rights Nights al Cinema dei Diritti Umani:

Premio Speciale Diritti Umani - HRNs Award: The Rape of Racy Taylor di Nancy Buirski

Menzione speciale: L'ordine delle cose di Andrea Segre

Menzione Speciale: Human Flow di Ai Weiwei

Premio Interfilm: Los versos del olvido di Alireza Khatami

Premio Label Europa Cinema: M di Sara Forestier

Premio Lanterna Magica (CGS): L'equilibrio di Vincenzo Marra

Premio La Pellicola d'Oro:

Migliore direttore di produzione film italiano in concorso: Daniele Spinozzi per Ammore e malavita

Migliore direttore di produzione film internazionale in concorso: Riccardo Marchegiani per Mektoub My Love: Canto Uno

Miglior macchinista: Roberto Di Pietro per Hannah

Premio Leoncino d'oro Agiscuola:

Leoncino d'oro: Ella & John (The Leisure Seeker) di Paolo Virzì

Segnalazione Cinema for UNICEF 2017: Human Flow di Ai Weiwei

Premio Mouse d'oro:

Mouse d'oro – Concorso: Mektoub My Love: Canto Uno di Abdellatif Kechiche

Mouse d'argento – Fuori concorso: Gatta Cenerentola di Alessandro Rak

Premio NuovoImaie Talent Award: Federica Rosellini per Dove cadono le ombre e Mimmo Borrelli per L'equilibrio

Premio Open: Gatta Cenerentola di Alessandro Rak

Premio Francesco Pasinetti:

Miglior film a Ammore e malavita dei Manetti Bros.

Migliori attori: Il cast di Ammore e malavita

Premio speciale: Gatta Cenerentola di Alessandro Rak e Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli

Premio Gillo Pontecorvo - Arcobaleno Latino: Miao Xiaotian, Ceo di China Film Coproduction Corporation

Queer Lion: Marvin di Anne Fontaine

Premio Mario Serandrei - Hotel Saturnia & International per il Miglior contributo tecnico – 32. Settimana internazionale della critica: Les garçons sauvages di Bertrand Mandico

Premio Sfera 1932: La mélodie di Rachid Hami

Premio del Pubblico SIAE - 32. Settimana internazionale della critica: Temporada de caza di Natalia Garagiola

Premio SIGNIS: La villa di Robert Guédiguian

Menzione Speciale: Foxtrot di Samuel Maoz

Premio C. Smithers Foundation – CICT-UNESCO: The Shape of Water di Guillermo Del Toro

Premio Sorriso Diverso Venezia 2017 - Ass Ucl: Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini

Premio UNIMED: La villa di Robert Guédiguian

Menzione speciale a Brutti e cattivi di Cosimo Gomez

Premio Lina Mangiacapre: Les Bienheureux di Sofia Djama

Premio Soundtrack Stars: Alexandre Desplat per la colonna sonora di The Shape of Water

Menzione speciale alle musiche di Ammore e malavita dei Manetti Bros.

Premio SIAE: Paola Turci