18 gennaio 2017

Tutto in una notte (o quasi)

Ci sono film che coprono anni e anni della vita dei loro protagonisti, o magari più generazioni, e altri che si svolgono invece in un solo giorno. O, come le cinque pellicole di cui ci occupiamo oggi, in una sola notte. Dal tramonto fino al mattino, tra gang metropolitane, alieni, vampiri e indimenticate stelle del rock.
di Alessandro “DocManhattan” Apreda
L’Anabasi di Senofonte viene trasposta nel film di Walter Hill in una New York contesa da decine e decine di bande. L’assassinio del leader carismatico Cyrus, durante un grande raduno, trasforma i Guerrieri in un bersaglio per tutte le altre gang: soli, disarmati e privi del loro capo, Swan (Michael Beck), Ajax (James Remar) e gli altri devono riuscire a raggiungere Coney Island. Ci arriveranno al mattino e lì troveranno ad aspettarli i Rogues del viscido Luther (David Patrick Kelly): “Guerrieri, giochiamo a fare la guerra?”. Ed è subito storia del cinema.
La curiosità: la frase pronunciata da Luther (in originale “Warriooors.. come out to play-ay!") con le bottiglie in mano fu suggerita dall'attore, David Patrick Kelly. Kelly l'aveva sentita da un uomo che abitava vicino casa sua e che la usava per terrorizzarlo quando lui era un ragazzino.
Due sconosciuti, l’americano (Ethan Hawke) e la giovane francese Celine (Julie Delpy), si conoscono su un treno per Vienna e decidono di trascorrere la notte in giro per la capitale austriaca, prima di salutarsi al mattino dopo, ciascuno diretto alla propria destinazione: lui tornerà a casa, lei proseguirà per Parigi. Prima dell’alba (Before Sunrise) è la storia di un colpo di fulmine e di tutti i sentimenti che puoi mettere in fila prima che sorga il sole. Finale aperto: si rivedranno Jesse e Celine?
La curiosità: la risposta è sì, in due seguiti diretti sempre da Richard Linklater e scritti con Hawke e la Delpy: Before Sunset - Prima del tramonto (2004) e Before Midnight (2015), che raccontano com’è proseguita negli anni la loro storia d’amore. Auguri e figlie… femmine (due gemelle!).
Ancora una band giovanile, ma questa volta nella periferia londinese dei giorni nostri. Un gruppo di ragazzi uccide una strana creatura schiantatasi contro un automobile, ritrovandosi poco dopo alle prese con un’invasione aliena con tutti i crismi. Così a Moses (John Boyega) e i suoi amici teppisti tocca vestire gli improbabili panni degli eroi per ripulire il quartiere dalla minaccia extraterrestre.
La curiosità: l’idea per il film venne al regista e sceneggiatore della pellicola, Joe Cornish, declinando in salsa fantascientifica una rapina subita personalmente qualche tempo prima. Abbozzato il soggetto, Cornish ha chiesto quindi a decine di ragazzi cosa avrebbero utilizzato per difendersi in caso di invasione aliena.
Ed Olin (Jeff Goldblum) è insonne e depresso dopo aver scoperto che la moglie lo tradisce. Decide di farsi un giro in aeroporto e lì incontra un’affascinante ladra di gioielli, Diana (Michelle Pfeiffer), che lo coinvolge in una rocambolesca serie di eventi per tutta la notte, durante la quale cercheranno di sfuggire a degli iraniani inferociti e a un sicario inglese.
La curiosità: il killer in questione è il grande David Bowie, in una delle sue numerose apparizioni sul grande schermo. Diretto da John Landis, Tutto in una notte è celebre per i numerosi cameo di amici e colleghi del regista, da David Cronenberg a Jim Henson (il papà dei Muppets), da Jonathan Demme (Il silenzio degli innocenti) al truccatore premio Oscar Rick Baker (Un lupo mannaro americano a Londra).
Una storia scritta da un Quentin Tarantino ancora ragazzo, il suo amico Robert Rodriguez alla macchina da presa e lo stesso Quentin dall’altra parte, accanto a George Clooney, in un folle frullatone di horror e poliziesco. Due rapinatori con la polizia e i federali alle calcagna hanno preso degli ostaggi per coprire la propria fuga. Varcato il confine con il Messico, si fermano a uno strip club che si rivelerà ben presto alquanto pericoloso, esattamente come la sua star, Santanico Pandemonium (Salma Hayek). Ce la faranno a resistere fino al mattino alle attenzioni di tutti quei vampiri?
La curiosità: i fratelli Seth e Richie Gecko, oltre che nel telefilm Dal tramonto all'alba - La serie (dove sono interpretati da D.J. Cotrona e Zane Holtz), appaiono anche in un piccolo cameo in Curdled, film del ’96 in cui si vede una foto di Clooney e Tarantino.