25 gennaio 2017

Tremate, le streghe… non se ne sono mai andate!

Puoi chiamarle se vuoi ancora megere o fattucchiere, ma le streghe non sono più quelle di una volta. Il Befana-look con scialle di lana, fazzoletto in testa, scopa volante e nasone ha lasciato posto, soprattutto al cinema e in TV, a streghe giovani e alla moda, quando non avvenenti dive in grado di tramutarsi in drago al primo accenno di lite per un parcheggio. Ecco cinque esempi di streghe memorabili del piccolo e del grande schermo!
di Alessandro “DocManhattan” Apreda
Sitcom di successo andata in onda per sette stagioni, a cavallo tra il 1996 e il 2003, Sabrina, vita da strega raccontava la storia di una ragazza che a sedici anni scopriva di essere una strega. Sabrina (Melissa Joan Hart) vive a Boston in compagnia di due zie con più di 600 anni sul groppone e di un gatto parlante, Salem. Il telefilm era tratto da un fumetto della Archie Comics nato negli anni 60.
La curiosità: Prima che partisse la serie TV, venne realizzato nel ’96 un film con lo stesso titolo (Sabrina the Teenage Witch) che fungesse da episodio pilota. Solo due attori della pellicola passeranno poi al telefilm, la protagonista Melissa Joan Hart e Michelle Beaudoin. Entrambe cambieranno però nome per la serie: Sabrina, ad esempio, nel film aveva un cognome diverso.
Melisandre di Asshai, sacerdotessa del dio del fuoco e dei nomi impronunciabili R’hllor e personaggio chiave della serie Il Trono di Spade. Consigliera dapprima di Stannis, che crede ciecamente nelle cose che la donna vestita di rosso riesce a scorgere tra le fiamme, Melisandre è protagonista in seguito di una telefonatissima resurrezione e di una delle scene di nudo con la maggiore sorpresa ammazza, uh, entusiasmo nella storia della TV.
La curiosità: Olandese classe ’76, Carice van Houten ha dichiarato più volte di non amare Hollywood. Questo non include però gli attori hollywoodiani, visto che ha avuto un figlio l’estate scorsa dal suo nuovo compagno, Guy Pearce (Memento, Prometheus, Iron Man 3).
Willow Danielle Rosenberg è uno dei personaggi più amati dai fan della serie Buffy l’ammazzavampiri, e non è difficile capire perché. Willow è un personaggio complesso e sfaccettato, un genietto del computer che diventa una strega sempre più potente, che arrivati all’ottava stagione è in grado perfino di viaggiare nel tempo. Questo non le toglie però quell’ombra di fragilità, da ragazza schiva degli inizi. La sua relazione con Tara dà vita a una delle prime coppie lesbiche della TV USA.
La curiosità: Alyson Hannigan ha continuato ad essere una star popolarissima anche dopo la chiusura di Buffy, avvenuta nel 2003, grazie ai film della serie American Pie e alla serie How I Met Your Mother. È cresciuta con sua madre, di religione ebraica come Willow, e nel 2003 ha sposato un collega conosciuto sul set di Buffy, Alexis Denisof (che nel telefilm era Wesley Wyndam-Pryce).
Se la Grimilde di Biancaneve era una regina cattiva e algida con un viso alla Joan Crawford e in grado di trasformarsi in una vecchietta, la collega Malefica de La bella addormentata del bosco è molto più avanti. Incarnazione del Male, è in grado di assumere varie forme, tra cui quella di un drago sputafuoco. Prendi e porta a casa, Grimilde. Nel 2014, interpretata da Angelina Jolie, è la protagonista assoluta di Maleficent, mentre nella serie Descendants ha il volto della cantante e attrice Kristin Chenoweth.
La curiosità: La voce originale di Malefica, nel film animato Disney del ’59, è quella di Eleanor Audley, che nove anni prima aveva doppiato Lady Tremaine, la matrigna di Cenerentola. Per creare il suono della fiammata del drago, il responsabile degli effetti audio si fece prestare dall’esercito americano delle registrazioni del suono prodotto da un lanciafiamme!
Altra serie di successo che ha campeggiato in TV per quasi un decennio, Streghe (Charmed) seguiva le vicende delle tre allitteratissime sorelle Halliwell, Prue, Piper e Phoebe (Shannen Doherty, Holly Marie Combs e Alyssa Milano), con il semplicissimo compito di sconfiggere le forze del Male e far trionfare il Bene. Quelle robe lì. Dalla quarta stagione in poi, andata via la Doherty, per ricomporre il trio viene ingaggiata una sorellastra delle Halliwell, Paige (Rose McGowan). Ha il nome di battesimo che inizia per P, quindi va benone.
La curiosità: Nel 2013 venne messo in cantiere un reboot di Streghe, progetto abbandonato un anno dopo. Rose McGowan affidò a un tweet il suo pensiero: “A Hollywood stanno finendo davvero le idee…”. Per sua grande gioia, pochi giorni fa è stato annunciato però un altro reboot, questa volta alla CW, un “re-imagining” con tre streghe non imparentate tra loro che combattono il Male nel New England di metà anni 70.