21 dicembre 2017

Tom Hanks contro Trump: Niente The Post alla Casa Bianca

L'attore due volte premio Oscar ha spiegato perché rifiuterebbe un invito da parte di Donald Trump

 

Presentare un film alla Casa Bianca sarebbe un onore per la gran parte degli attori e registi degli Stati Uniti. Questo almeno fino all'elezione di Donald Trump come presidente. Tra chi di direbbe di no a un invito per una proiezione presidenziale c'è ad esempio Tom Hanks. L'attore ha infatti dichiarato che non presenterebbe alla Casa Bianca l'ultimo film da lui interpretato insieme a Meryl Streep, The Post di Steven Spielberg.

(Fonte GIF: Giphy)

 

Interpellato in proposito di una simile opportunità dal magazine The Hollywood Reporter, l'attore di Forrest Gump e Philadelphia ha spiegato il motivo: “È una domanda interessante. Non penso che lo farei. Perché credo che a un certo punto… Senti, non pensavo che le cose sarebbero andate così lo scorso novembre. Non avrei potuto immaginare che avremmo vissuto in un Paese in cui i neo-nazisti partecipano a parate con le torce a Charlottesville e in cui vengono fatte battute su Pocahontas davanti ai Code Talker Navajo. E ciascuno di noi, individualmente, deve decidere quando correre ai ripari. Non bisogna necessariamente farlo immediatamente, ma bisogna iniziare a pesare le cose. Si potrebbe pensare: ‘Sai cosa? Credo che sia arrivato il momento.’ Questo è il momento in cui, in modi diversi, le nostre scelte personali dovranno riflettere le nostre opinioni. Dobbiamo iniziare a votare, in verità, prima delle elezioni. Perciò, probabilmente voterei per non andarci.

 

Il film The Post comunque non si occupa di Trump, bensì di uno scandalo che mise in difficoltà il governo degli Usa nei primi anni '70, quando un'inchiesta del Washington Post pubblicò documenti riservati sui rapporti con il Vietnam. Nel cast, oltre alle due star Hanks e Streep, ci saranno anche Sarah Paulson, Bob Odenkirk, Matthew Rhys, Bradley Whitford, Carrie Coon, Jesse Plemons, David Cross, Alison Brie, Bruce Greenwood, Tracy Letts e Michael Stuhlbarg. La pellicola è prevista in arrivo non alla Casa Bianca, ma nei nostri cinema a partire dall'1 febbraio 2018.