29 agosto 2017

The Millionairs: a Venezia arriva Claudio Santamaria in versione regista

Il cortometraggio tratto da una graphic novel segna il debutto dietro la macchina da prese dell'attore di Lo chiamavano Jeeg Robot

 

Il cinema italiano sempre più presente alla 74esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il Festival ormai è ai nastri di partenza e, in attesa del via ufficiale mercoledì 30 agosto, arriva l'annuncio di un'altra presenza nostrana importante, oltre ai 4 film in Concorso, quella alle Giornate degli Autori di Claudio Santamaria con The Millionairs.

 

Il cortometraggio segna l'esordio dietro la macchina da presa per l'attore di Lo chiamavano Jeeg Robot e Romanzo criminale. Si tratta di un lavoro della durata di 14 minuti ispirato all’omonimo racconto dell’illustratore svizzero Thomas Ott, che racconta di una notte in cui le strade di un bosco di montagna diventano il teatro di una serie di efferati omicidi realizzati da diversi personaggi, tutti decisi a impossessarsi di una misteriosa valigetta.

 

A proposito del suo debutto da regista, Santamaria ha dichiarato: “Della graphic novel di Thomas Ott mi ha colpito, per prima cosa, la grande forza espressiva delle immagini, che ho trovato assolutamente cinematografiche; il tema, l'umanità incastrata in un circolo vizioso che si ripete all'infinito messo in moto dall'avidità. L’elemento forse più importante è il fatto che fosse senza dialoghi, cosa che mi ha permesso di raccontare la storia utilizzando il cinema nella sua forma più pura, attraverso, cioè, il racconto per immagini”.

 

Protagonisti del corto, che sarà presentato in anteprima mercoledì 6 settembre alle Giornate degli Autori di Venezia, sono Sabrina Impacciatore, Peppe Servillo, Massimo De Stantis, Giordano De Plano e Fabio Limongi. A occuparsi della produzione c'è invece la Goon Films del regista Gabriele Mainetti, che rinnova così la sua collaborazione con Claudio Santamaria dopo il fortunato Lo chiamavano Jeeg Robot. Il risultato sarà allo stesso livello?