17 maggio 2017

The Flash, corsa a 3 per la regia: Zemeckis, Raimi o Vaughn?

Sono rimasti in gara tre registi per dirigere la pellicola supereroistica della DC con protagonista Ezra Miller

 

Si restringe la corsa per la regia di The Flash a tre nomi, e che nomi. Il film solista dedicato al celebre e velocissimo personaggio dell'Universo DC è previsto in uscita nel 2020, ma la “lotta” per la scelta del regista dovrebbe risolversi entro breve. Anche perché mica si può far attendere a lungo uno come Flash...

Se il protagonista è già stato annunciato e sarà Ezra Miller, apparso come Barry Allen/The Flash in Batman v Superman: Dawn of Justice e prossimamente anche in Justice League, Warner Bros. sta ora cercando chi dirigerà il film. Uno dei frontrunner è Robert Zemeckis, il regista premio Oscar per Forrest Gump che ha anche girato la leggendaria trilogia di Ritorno al futuro e più di recente ha firmato The Walk e Allied – Un'ombra nascosta.

 

Zemeckis se la dovrà vedere con un altro nome di grande esperienza: Sam Raimi, dietro la macchina da presa della trilogia di Spider-Man con Tobey Maguire, Kirsten Dunst e James Franco, ma che in carriera vanta anche i cult horror La casa, La casa 2 e L'armata delle tenebre, oltre a Il grande e potente Oz.

 

Insieme a loro resta in gara pure Matthew Vaughn. Il regista inglese può esibire un curriculum meno lungo e prestigioso rispetto agli illustri colleghi, ma è sempre più lanciato dopo il successo di Kick-Ass e Kingsman – Secret Service, di cui ha da poco ultimato le riprese dell'imminente sequel Kingsman – Il cerchio d'oro, nelle sale italiane dal 21 settembre. Tra i due litiganti, il terzo gode?