21 novembre 2017

Sylvester Stallone: l'ex Brigitte Nielsen lo difende dalle accuse

L'attrice danese ha dichiarato che la notte delle presunte violenze sessuali era con lui

 

In genere sul grande schermo non è certo uno che abbia bisogno di qualcuno che lo difende. Nella vita reale Sylvester Stallone sta però attraversando un periodo difficile, a causa delle accuse di molestie sessuali che gli sono arrivate da parte di una donna che preferisce rimanere anonima, e così in suo soccorso è arrivata la sua ex moglie.

 

Brigitte Nielsen, che è stata sposata con Sly dal 1985 al 1987, ha rilasciato una dichiarazione sulle affermazioni da parte della donna, riguardanti un episodio di violenza sessuale che l'avrebbe vista coinvolta con l'attore e la sua guardia del corpo nel 1986. Un fatto che Stallone, tramite la sua portavoce, aveva subito smentito, sostenendo che si tratta di una “storia ridicola”.

 

Guarda il Close Up di Paramount Channel dedicato a Sylvester Stallone

 

Intervistata dal sito TMZ, sempre in prima linea quando si parla di scandali, l'attrice danese naturalizzata italiana ha affermato che: “Durante l’estate del 1986 eravamo sposati, ero inseparabile da Sylvester e lui era sempre con me. L’incidente di cui è accusato non si è verificato, quella sera lui era con me”.

 

La Nielsen ha inoltre ricostruito i fatti della notte incriminata: “Stando alla denuncia i fatti risalirebbero ad una sera alle 20.30. La sera io e Sylvester cenavamo insieme e poi andavamo nella nostra stanza, nessun’altra persona era nella stanza con noi. È assurdo che Sylvester e la sua famiglia debbano soffrire per qualcosa che non è mai successa”.