14 giugno 2017

Stephen King bloccato da Trump su Twitter: la replica ironica

L'autore di It ha risposto sul social network al bloccaggio presidenziale, ecco come

 

Stephen King non solo re dell'horror, ma anche dell'Internet!

 

Il grande scrittore statunitense è sempre molto attivo sui social network, dove esprime senza troppi peli sulla lingua le sue opinioni, che possono riguardare libri, film, serie tv, ma anche la politica. King non ha mancato di criticare in più di un'occasione Donald Trump. Negli scorsi mesi l'aveva infatti definito “un idiota impulsivo e scontroso”, l'aveva attaccato perché secondo lui “distrugge” i rapporti tra Usa e Australia, e si era risentito per il fatto che, nonostante avesse ottenuto un maggior numero di voti, Hillary Clinton era uscita sconfitta dalle elezioni. Il presidente degli Stati Uniti, pure lui presenza immancabile in rete, non l'ha certo presa bene e ha deciso di bloccarlo su Twitter.

È stato proprio Stephen King a dare notizia del bloccaggio presidenziale, e non ha mancato di replicare in maniera ironica, scrivendo: “Trump mi ha bloccato dal leggere i suoi tweet. Potrei uccidermi”.

Chissà che da questa vicenda non possa nascere lo spunto per un suo nuovo romanzo o racconto. Dalle tinte horror, naturalmente.