27 giugno 2016

Le star tv che hanno conquistato Hollywood

La top 5 degli attori lanciati dalle serie tv che si sono imposti nel mondo del cinema

 

Sono diventate grandi star di Hollywood, ma sono partite dal piccolo schermo. Stiamo parlando di quegli attori che sono stati lanciati da una serie tv e che poi sono riusciti a costruirsi una brillante carriera anche all'interno del mondo del cinema. Non è una cosa da tutti. Prendiamo ad esempio Luke Perry: negli anni '90 l'interprete del rubacuori Dylan McKay in Beverly Hills 90210 sembrava avere il mondo ai suoi piedi e poi dopo, a parte una manciata di apparizioni ne Il quinto elemento e nel cinepanettone nostrano Vacanze di Natale '95, chi l'ha più visto?

 

Ecco la top 5 di chi invece ce l'ha fatta ed è riuscito a fare il salto in maniera brillante e con naturalezza dal piccolo al grande schermo.

Tra i Friends della mitica sitcom anni '90 è quella che più è riuscita a imporsi nel firmamento hollywoodiano. L'ex Rachel Green ha saputo costruirsi una carriera da regina delle commedie, da Una settimana da Dio a Come ammazzare il capo... e vivere felici, passando per ...e alla fine arriva Polly e Ti odio, ti lascio, ti..., senza dimenticare lavori più riflessivi come Cake e The Good Girl, quest'ultimo di recente passato qui su Paramount Channel. Attualmente è nei cinema italiani con il nuovo Mother's Day.

 

Guarda il Close Up di Paramount Channel dedicato a Jennifer Aniston

 

A lanciare l'attore e rapper in tutto il mondo ci ha pensato l'irresistibile sitcom anni '90 Willy, il principe di Bel-Air, in cui aveva in pratica la parte di se stesso e in cui era il mattatore assoluto. Will Smith ha però saputo replicare quel successo in numerose occasioni, grazie a blockbuster come Independence Day, Men in Black e Io sono leggenda, riuscendo a conquistare anche il plauso dell'Academy con le nomination agli Oscar per Alì e La ricerca della felicità. Presto lo vedremo di nuovo nei cinema con l'atteso Suicide Squad.

 

Guarda il Close Up di Paramount Channel dedicato a Will Smith

 

Riscopri i ruoli fondamentali della carriera di Will Smith

Dopo essere apparso nel primo storico Nightmare diretto da Wes Craven, Johnny Depp a fine anni '80 diventa l'idolo dei teenager, e soprattutto delle teenager, grazie al ruolo dell'agente Tom Hanson nella serie tv 21 Jump Street, di recente rispolverata al cinema da Channing Tatum e Jonah Hill. Da lì in poi la sua carriera avrebbe spiccato il volo, soprattutto grazie alla collaborazione con Tim Burton cominciata con Edward mani di forbice, da non perdere lunedì 4 luglio alle ore 23 su Paramount Channel.

Difficile da credere oggi, ma per lungo tempo George Clooney ha cercato di farsi strada senza però che nessuno se lo filasse. La svolta è arrivata solo nel 1994, con la parte del Dr. Ross in E.R. - Medici in prima linea. Dopo essere diventato uno dei volti più popolari della televisione, George Clooney film dopo film si è trasformato in uno dei nomi più importanti di Hollywood, non solo come attore ma anche come regista e produttore.

 

Guarda il Close Up di Paramount Channel dedicato a George Clooney

 

Prima del clamoroso successo mondiale di Titanic, e prima ancora del Romeo + Juliet di Baz Luhrmann, Leonardo DiCaprio era diventato un teen idol con il ruolo di Luke Brower nella settima e ultima stagione della simpatica sitcom Genitori in blue jeans, quando aveva appena 16 anni. È lì che è partita una carriera fortunatissima, che l'avrebbe poi portato a lavorare con registi come Martin Scorsese, Steven Spielberg, Quentin Tarantino, Clint Eastwood e Christopher Nolan, e a ottenere varie nomination agli Oscar, finalmente vinto quest'anno con la sua sofferta parte in Revenant – Redivivo di Alejandro González Iñárritu.

 

Guarda il Close Up di Paramount Channel dedicato a Leonardo DiCaprio