18 ottobre 2017

Berlusconi parla del film di Sorrentino: Spero non sia un'aggressione

Per la prima volta l'ex premier ha discusso di Loro, la pellicola incentrata su di lui diretta dal regista premio Oscar

 

Silvio Berlusconi ha parlato per la prima volta pubblicamente di Loro, l'attesa pellicola che Paolo Sorrentino sta preparando su di lui. L'ex premier, sceso di nuovo in campo per lanciare la campagna di Forza Italia in vista delle elezioni politiche del prossimo anno, ha affrontato il tema cinematografico durante una conferenza stampa organizzata per il referendum riguardante l'autonomia di Lombardia e Veneto.

 

Nel corso del suo intervento, Berlusconi ha dichiarato: “Il film di Sorrentino? Mi sono giunte strane voci, ma spero che non sia una aggressione politica nei miei confronti”. Al momento però le riprese della pellicola sono assolutamente top secret e dal set è uscita appena una foto del protagonista Toni Servillo nei panni del leader di Forza Italia.

 

Riguardo a Berlusconi e a Loro è intervenuto di recente anche Paolo Sorrentino. In un'intervista concessa alla BBC, il regista premio Oscar per La grande bellezza ha affermato: “Il mondo vede Silvio Berlusconi come una persona semplice. Ma studiandolo, ho capito che è molto più complesso. Mi piacerebbe descrivere questo personaggio complesso. Mi interessa l'uomo che c'è alle spalle del politico, non sono così interessato alla questione politica. Sono abituato a vedere il potere ovunque. Non è una questione che riguarda solo Berlusconi” ma anche “persone che hanno cercato di cambiare la propria vita usando Berlusconi”.

 

Insomma, i ciak devono ancora finire, ma questa pellicola ha già cominciato ad alimentare le polemiche. E chissà cosa succederà nei prossimi mesi quando il film, ancora senza una data d'uscita, raggiungerà i cinema.