12 ottobre 2016

Shailene Woodley arrestata: ecco cos'è successo

L'attrice di Colpa delle stelle fermata dalla polizia mentre partecipava a una manifestazione pacifica

 

Shailene Woodley come Fabrizio Corona?

Beh, non esattamente. Anche l'attrice di Colpa delle stelle e della saga di Divergent è stata arrestata, è vero, ma i suoi intenti sono da considerarsi “leggermente” più nobili rispetto a quelli del famigerato paparazzo.

 

Shailene Woodley è stata arrestata con le accuse di “sommossa e sconfinamento” mentre partecipava a una manifestazione di protesta pacifica contro il progetto di un oleodotto in North Dakota. Una protesta che ha visto coinvolti soprattutto i nativi americani, dopo che un giudice ha respinto la richiesta degli Standing Rock, una tribù Sioux locale, di fermare i lavori. L'attrice 24 enne, che presto vedremo nel nuovo film di Oliver Stone Snowden, ha documentato l'arrivo della polizia con un video postato su Facebook che è diventato virale in rete.

 

Nel video Shailene dice che se l'hanno arrestata: “È solo perchè sono famosa, perchè ci sono 40.000 persone che stanno guardando. Stavamo andando verso le nostre macchine, quando siamo stati circondati e mi aspettavano con armi giganti e macchine enormi dietro di loro, in modo da potermi arrestare”.

I suoi fan possono comunque dormire sonni tranquilli. La “rivoluzionaria” Woodley in serata è stata rilasciata e tramite un suo portavoce ha subito voluto ringraziare tutti per il supporto: “Ha molto gradito il grande sostegno non solo personale, ma soprattutto per la lotta contro la costruzione del Dakota Access Pipeline”.

 

Brava Shailene, fight the power!