21 ottobre 2016

Sam Raimi, le frasi cult dei suoi film

Spider-Man, La casa e non solo: le citazioni memorabili delle pellicole del regista statunitense

 

Dall'horror al fantasy, il cinema statunitense negli ultimi decenni ha conosciuto soprattutto un re. No, non stiamo parlando di Peter Jackson, lui è neozelandese. Ci riferiamo a Sam Raimi, l'uomo che ha cambiato le regole delle pellicole di paura attraverso un tocco di splatter e un sacco di ironia con la saga di La casa, e che ha poi dato una nuova vita ai film sui supereroi con la trilogia di Spider-Man.

 

Per festeggiare il 57esimo compleanno di questo grande reinventore di generi cinematografici, nato il 23 ottobre del 1959, andiamo a rileggerci le citazioni più belle delle sue pellicole.

Da un grande potere, derivano grandi responsabilità.” (Ben Parker al nipote Peter)

 

Fai già anche anche troppo: università, lavoro, tutto questo tempo con me... Non sei mica Superman, sai?” (May Parker al nipote Peter)

 

Chi sono? Sicuri di volerlo sapere? La storia della mia vita non è per i deboli di cuore. Se qualcuno ha detto che era una bella favoletta, se qualcuno vi ha raccontato che ero solo un tizio normale senza una preoccupazione al mondo, quel qualcuno ha mentito. Ma ve l'assicuro: questa, come qualsiasi storia che valga il racconto, è a proposito di una ragazza. Questa ragazza. La ragazza della porta accanto: Mary Jane Watson. La donna che ho amato fin da prima di cominciare ad apprezzare le ragazze. Vorrei potervi dire che sono io quello accanto a lei.” (Peter Parker)

 

Quello che la gente ama più dell'eroe è vederlo cadere.” (Goblin)

A volte per fare la cosa giusta bisogna mostrare carattere... E rinunciare a ciò che vogliamo di più, persino ai nostri sogni.” (Spider-Man)

 

È assurdo essere vivi solo a metà, la metà di noi stessi.” (Mary Jane)

Io non sono una persona cattiva... è cattiva la mia sorte.” (Flint Marko/Uomo sabbia)

C'è qualcosa là fuori, quella strega nella cantina ne è solo una parte, quella cosa vive fuori nei boschi al buio, è qualcosa che vuole tornare dal mondo dei morti.” (Ash)

Inghiottirò la tua anima!” (Demone)

Inghiotti questo!” (Ash)

Tenete lontano dalla mia bocca le vostre luride ossa!” (Ash)

Non voglio essere un brav'uomo, voglio essere un grand uomo. Io voglio essere Harry Houdini e Thomas Edison fusi nella stessa persona.” (Oscar)

 

So di non essere il mago che stavi aspettando, ma posso essere il mago di cui ha bisogno.” (Oscar)

Quando ero piccolo, ricordo che mio padre mi diceva che cosa servisse a un uomo per essere felice secondo lui [...] Cose semplici in realtà: una moglie che lo amasse, un lavoro onesto, amici e vicini che gli volessero bene e lo rispettassero e, per un certo tempo, senza neppure rendermene conto, io ho avuto tutto questo... ero un uomo felice.” (Hank)