16 aprile 2018

R. Lee Ermey è morto: le citazioni cult del sergente di Full Metal Jacket

Addio all'interprete del perfido sergente Hartman nel capolavoro bellico diretto da Stanley Kubrick

 

A volte basta un solo ruolo, una sola memorabile parte, per entrare per sempre nella storia del cinema e più in generale nell'immaginario collettivo. È quanto capitato a Ronald Lee Ermey, attore e militare statunitense che ci ha appena lasciati all'età di 74 anni, in seguito alle complicazioni di una polmonite. Tutti lo ricorderanno sempre come il perfido sergente maggiore Hartman di Full Metal Jacket.

 

A comunicare la triste notizia su Twitter è stato il suo manager Bill Rogin.

In maniera analoga al suo personaggio più celebre, R. Lee Ermey è stato istruttore dei Marine. Leggenda vuole che si fosse arruolato poiché, dopo essere stato arrestato più volte, il giudice gli intimò di scegliere tra la prigione e la carriera militare. Decise quindi di arruolarsi e partecipò alla guerra del Vietnam. Una volta intrapresa la strada della recitazione, ha ottenuto varie parti proprio da militare.

 

Il suo esordio cinematografico è stato in Apocalypse Now di Francis Ford Coppola nel ruolo di un pilota di elicottero. Come doppiatore ha prestato la voce al sergente di Toy Story e a un personaggio dei Simpson. Trai i suoi film più celebri c'è anche Mississipi Burning - Le radici dell'odio, oltre naturalmente a Full Metal Jacket.

 

Nella pellicola di Stanley Kubrick, tra i capolavori assoluti del genere bellico, Ermey aveva la parte del severissimo sergente istruttore Hartman, che non trattava certo in maniera gentile le sue reclute. Qui di seguito ti proponiamo alcune delle citazioni più memorabili del suo personaggio, per cui ottenne la nomination ai Golden Globe.

via GIPHY

Io sono il sergente maggiore Hartman, vostro Capo Istruttore. Da questo momento potete parlare soltanto quando vi sarà richiesto, e la prima e l'ultima parola che dovrà uscire dalle vostre fogne sarà "signore"! Tutto chiaro, luridissimi vermi?

 

Allora, oggi è il Santo Natale! Il gran varietà religioso comincerà alle ore 9 e 30! Il cappellano Charlie vi farà sapere come il mondo libero riuscirà a far fuori il comunismo: con l'aiuto di Dio e di alcuni Marines! Dio ci si arrapa con i Marines! Perché noi ammazziamo tutto quello che vediamo! Lui fa il suo mestiere, noi facciamo il nostro! E per dimostrargli il nostro apprezzamento per averci dato tanto potere, noi gli riempiamo il cielo di anime sempre fresche! Dio è arrivato prima del Corpo dei Marines e quindi a Gesù voi potete offrire il cuore, ma il vostro culo appartiene alla nostra arma!

 

Porta quel culo al di là dell'ostacolo, Palla di Lardo! Ma che fai, Palla di Lardo?! Tu non fai nessuno sforzo per superare questo maledetto ostacolo del cazzo! Se Dio te lo voleva far superare senza sforzi, ti miracolava e ti faceva spuntare le ali al culo! Fai passare il culo dall'altra parte, avanti! Se non ce la fai, me lo dici?! Scommetto che se ci fosse una bella fica lassù c'arriveresti eccome in cima all'ostacolo, dico bene?! Hai un culo che è pari a un quintale e mezzo di chewing-gum masticato! Te ne rendi conto, Palla di Lardo?!

 

Stanotte, vi porterete a letto il vostro fucile, e darete al vostro fucile un nome di ragazza, perché sarà quello l'unico buco che voialtri rimedierete qui dentro! I bei tempi dei ditalini alle vostre Mary-Jane-Fica-Rotta con le loro belle mutandine rosa sono finiti! Siete sposati al fucile, quel coso fatto di legno e di ferro, e rimarrete fedeli soltanto a lui!