12 luglio 2018

Robert Redford e Jane Fonda: dai film insieme al Leone d'oro alla carriera

50 anni di carriera vissuti insieme, da A piedi nudi nel parco a Le nostre anime di notte

 

Sono la coppia più bella del mondo? Di certo sono una delle più affiatate e longeve del mondo del cinema, e non stanno nemmeno insieme nella vita reale. Sarà forse questo il loro segreto? Robert Redford e Jane Fonda insieme hanno girato vari film e al Festival di Venezia 2017 hanno ricevuto l'uno al fianco dell'altra il Leone d'oro alla carriera. Andiamo a ripercorrere i vari passi della loro fortunata collaborazione.

Robert e Jane lavorano per la prima volta insieme nel 1966, nel film La caccia diretto da Arthur Penn, dove hanno l'onore di recitare al fianco di Marlon Brando. Un dramma sentimentale avvincente in cui Redford ha la parte di un giovane evaso di prigione sposato con la Fonda.

Nel 1967 i due attori si ritrovano sul set di A piedi nudi nel parco e ottengono uno dei primi grandi successi della loro carriera, che li trasforma da interpreti di belle speranze in star. La commedia sentimentale girata da Gene Saks e tratta dall'omonima commedia teatrale di Neil Simon compie 50 anni, ma resta un intramontabile punto di riferimento per le romcom di oggi. Un classico attuale, da vedere e rivedere.

Robert Redford e Jane Fonda, parte terza. I due attori, ormai diventati divi tra i principali esponenti della New Hollywood, condividono il set un'altra volta nel 1979. L'occasione la offre loro Sydney Pollack con il suo western moderno Il cavaliere elettrico, da non perdere per tutti gli appassionati del genere, e non solo.

I due grandi attori continuano a essere sempre sulla cresta dell'onda. Lui arriva dal successo commerciale di film come Captain America: The Winter Soldier e Il drago invisibile, oltre che dall'acclamazione critica per All Is Lost – Tutto è perduto, lei invece è stata rilanciata da due registi italiani: Gabriele Muccino, che l'ha voluta nel cast di Padri e figlie, e Paolo Sorrentino, per cui ha lavorato in Youth – La giovinezza, con cui tra l'altro ha ottenuto una nomination come miglior attrice non protagonista ai Golden Globe. Attualmente inoltre è la co-protagonista, insieme a Lily Tomlin, della serie tv Netflix Grace and Frankie. Proprio con una produzione Netflix, ma questa volta per il grande schermo, ha fatto il suo ritorno al fianco di Robert Redford in Le nostre anime di notte, dramma diretto da Ritesh Batra che è stato presentato in anteprima mondiale al Festival di Venezia 2017.

Alla Mostra del Cinema di Venezia 2017, oltre a presentare Le nostre anime di notte, i due interpreti hanno ricevuto i prestigiosi (e meritati) Leoni d'oro alla carriera. A proposito di Jane Fonda, il direttore artistico del Festival Alberto Barbera ha affermato: “Poche star hollywoodiane hanno avuto una vita contraddistinta da atteggiamenti altrettanto risoluti e fieri come quelli esibiti da Jane Fonda nel corso della sua carriera professionale. Un'esistenza segnata da passioni intense, vissute all’insegna dell’indipendenza da ogni forma di conformismo, con una generosità toccante e vulnerabile. Di volta in volta, attivista politica e sociale, sex symbol, scrittrice, icona femminista, produttrice, profeta dell’esercizio fisico, ma soprattutto attrice di straordinario successo e non comune talento, Jane Fonda è tra le maggiori protagoniste della scena cinematografica contemporanea. Il Leone d’oro alla carriera è il tributo doveroso all’impegno personale e alle brillanti qualità di un’interprete che ha saputo dar vita a personaggi indimenticabili, controversi e disparati, dando prova di un’incessante capacità di reinventarsi, pur rimanendo fedele a se stessa, ai propri valori, al proprio indiscusso talento d'artista”.

Riguardo a Robert Redford, Barbera ha invece dichiarato: “Attore, regista, produttore, ambientalista, ispiratore e fondatore di quel brillante esperimento cinematografico chiamato Sundance: sia di fronte che dietro alla macchina da presa, sia quando ha difeso la causa del cinema indipendente o quella del nostro pianeta, Robert Redford ci ha accompagnato attraverso cinquant’anni di storia americana con una combinazione di rigore, intelligenza e grazia che resta insuperabile. Piuttosto riluttante a ricoprire il ruolo di star, sin dagli inizi della carriera Redford ha utilizzato il proprio talento e il successo per realizzare film su tematiche a lui care e aprire la strada ad altri registi indipendenti al pari di sé. Attore istintivo e allo stesso tempo riflessivo, dotato di una scrupolosa attenzione per il dettaglio, come regista Redford ha dimostrato di essere un eccezionale narratore. La sua dedizione ai personaggi e alle storie è andata di pari passo con l’impegno e la passione per la complessa bellezza e per i valori del nostro mondo in continua evoluzione”.

 

Guarda il Close Up di Paramount Channel dedicato a Robert Redford

 

Leggi le citazioni memorabili dei film interpretati da Robert Redford