12 maggio 2017

Ridley Scott si scusa con i fan di Alien per Prometheus

Il regista ha ammesso di aver commesso qualche errore con il film precedente della saga fantascientifica

 

Sei un fan della saga di Alien, ma non ti è proprio andato giù Prometheus, il prequel uscito nel 2012? Bene, ora Ridley Scott ti chiede scusa per averti deluso.

Proprio così. Il regista britannico ha ammesso pubblicamente che Prometheus non è stato esattamente uno dei film più riusciti della sua brillante carriera. Mentre è uscito proprio questa settimana nei cinema italiani il sequel di quella pellicola, Alien: Covenant, Scott ha così dato ragione a chi lo aveva criticato.

 

Intervistato da Yahoo!, il regista di Blade Runner e Sopravvissuto – The Martian ha dichiarato: “Siamo andati dritti per la nostra strada, solo per scoprire che i fan erano veramente frustrati. Volevano vedere di più del mostro originale e io invece pensavo fosse ormai stracotto, con un'arancia in bocca. Così ho pensato: 'Wow! OK, mi sono sbagliato. I fan, in un modo strano, non hanno la parola finale, ma sono il riflesso dei tuoi dubbi su qualcosa che poi ti rendi conto essere 'sbagliata' o su cui 'avevi ragione'. Credo che sia lì il punto. Penso che non sei ragionevole se non prendi in considerazione la reazione dei fan”.

 

Guarda il trailer di Alien: Covenant

 

Scott, che negli scorsi giorni ha annunciato che tra 14 mesi inizierà le riprese del sequel di Alien: Covenant, ha inoltre dichiarato che non sa quanti episodi della serie di Alien girerà ancora: “Non lo so. Forse farò altri due film, o forse uno, non lo so”.

 

Mentre attendiamo di saperne di più, intanto a nome di tutti i fan di Alien incassiamo le tue scuse, caro Ridley.