30 agosto 2017

Renzo Ozzano: addio al fantino Rossini di Febbre da cavallo

Se n'è andato a 83 anni l'attore caratterista di numerose pellicole italiane cult anni '70 e '80

 

Lutto nel cinema italiano. Ci ha lasciati all'età di 83 anni Renzo Ozzano, attore caratterista noto soprattutto per le sue parti, spesso piccole ma altrettanto spesso memorabili, in pellicole degli anni '70 e '80 come Torino Nera di Carlo Lizzani (sebbene non accreditato), Bluff, storie di truffe e imbroglioni di Sergio Corbucci, Fango bollente di Vittorio Salerno e soprattutto Febbre da cavallo.

 

Nella pellicola del 1976 diretta da Steno, trasformatasi con il tempo in un autentico cult, ha avuto la parte del fantino Jean-Louis Rossini, quella che gli ha dato la maggiore visibilità e riconoscibilità a livello di grande pubblico.

Da lì in poi l'attore torinese, identificato con i suoi celebri baffi, si è concentrato principalmente nelle parti comiche e negli 80s ha preso parte a pellicole di successo come La moglie in vacanza... l’amante in città, Eccezzziunale... veramente e Via Montenapoleone, fino ad arrivare anche sul piccolo schermo con le apparizioni in alcuni episodi di Casa Vianello.

 

Negli ultimi decenni le sue presenze al cinema si sono ridotte e si è dedicato soprattutto al giornalismo. L'interprete del mitico Jean-Louis Rossini si è spento nella sua Torino.