24 gennaio 2018

Oscar 2018: le reazioni più belle dei nominati

Guillermo del Toro, Meryl Streep e altri: ecco i commenti a caldo di alcuni dei candidati

 

Anche se sei una grande star di Hollywood o un regista affermato, ricevere una nomination agli Oscar è sempre un onore particolare. Andiamo allora a vedere come hanno reagito alcuni dei candidati agli Academy Awards 2018.

 

Scopri tutte le nomination degli Oscar 2018

 

Guarda le sorprese e le esclusioni più clamorose degli Oscar 2018

 

La forma dell'acqua – The Shape of Water è la pellicola che quest'anno ha ottenuto il maggior numero di nomine, ben 13, e Guillermo del Toro ha espresso la sua gioia dichiarando al Los Angeles Times: “Essere nominato a un Oscar è il miglior ballo di fine anno al mondo”. Il regista messicano ha inoltre citato i suggerimenti dei suoi colleghi connazionali Alejandro González Iñárritu e Alfonso Cuarón: “Ho cenato con loro ieri sera, mi hanno detto di rimanere rilassato in caso ricevessi la nomination, e di prepararmi all’idea che la stagione dei premi continui…”. Su Twitter, del Toro ha inoltre scritto: “Grazie all’Academy e ai miei colleghi per questo momento di gioia nel mio viaggio di narratore che dura da 25 anni”.

Per Jordan Peele, il regista di Scappa – Get Out, il sorprendente comedy-horror che ha ricevuto 4 nomination, non c'è bisogno di parole, ma solo di una GIF dal suo stesso film.

Non è stato nominato in prima persona, ma Hugh Jackman ha voluto esprimere la sua soddisfazione per la nomination a sorpresa a Logan – The Wolverine come miglior sceneggiatura non originale: “Se Hollywood tenesse il conto del maggior numero di assist per ottenere nomination e premi… James Mangold sarebbe in testa alla classifica. Oggi finalmente riceve il riconoscimento che merita. Congratulazioni fratello!”.

L’arredatrice italiana Alessandra Querzola, nominata per gli arredi di scena di Blade Runner 2049, al Corriere della Sera ha dichiarato: “Amici, familiari, giornalisti, il telefono continua a squillare. I complimenti fanno piacere, sono molto contenta, è una vita che lavoro… Ringrazio due persone stupende come Denis Villeneuve e Roger Deakins. Stavo guardando i vestiti in un negozio in compagnia di una mia amica, quando l’ho sentita piangere, lei stava guardando sul cellulare… Così ho capito che avevo ottenuto la candidatura. Ma nei giorni precedenti ho cercato di non pensarci, infatti quando è arrivata la candidatura ero con lei a fare shopping per comprare il vestito per i British Academy Film Awards”.

 

E Meryl Streep? Anche se quella per la sua interpretazione in The Post di Steven Spielberg è la sua 21esima nomination personale, è sempre un piacere: “Sono onorata oltre ogni limite per questa nomination ottenuta grazie a un film che amo e che sostiene la libertà di stampa e l'inclusione delle voci delle donne nella storia”.