15 dicembre 2017

Oscar 2018: niente da fare per A Ciambra, fuori dalla corsa

La pellicola italiana girata da Jonas Carpignano non è riuscita a entrare nella shortlist dei 9 possibili candidati

 

Anche quest'anno niente da fare per l'Italia nella categoria dei migliori film stranieri degli Oscar. A Ciambra di Jonas Carpignano, il candidato ufficiale del nostro paese, non è riuscito a entrare nella shortlist dei 9 lavori papabili per una nomination degli Academy Awards.

 

La pellicola prodotta tra gli altri da Martin Scorsese che racconta di un adolescente che cresce nella comunità rom di Gioia Tauro è stata esclusa dalla lista dei titoli tra cui il prossimo 23 gennaio verranno annunciati i 5 film che saranno presenti nelle nomination finali. Gli Oscar 2018 saranno poi consegnati il 4 marzo 2018 con una cerimonia presentata da Jimmy Kimmel.

 

Se A Ciambra è fuori dalla corsa, quali sono invece le pellicole internazionali ancora in competizione? Ecco l'elenco dei 9 prescelti.

 

Una donna fantastica, di Sebastián Lelio (Cile)

Oltre la notte, di Fatih Akin (Germania)

Corpo e anima, di Ildikó Enyedi (Ungheria)

Foxtrot, di Samuel Maoz (Israele)

L’insulto, di Ziad Doueiri (Libano)

Loveless, di Andrey Zvyagintsev (Russia)

Félicité, di Alain Gomis (Senegal)

The Wound, di John Trengove (Sudafrica)

The Square, di Ruben Östlund (Svezia)

 

Il grande favorito per la vittoria finale al momento pare essere lo svedese The Square, che ha già portato a casa la Palma d'oro al Festival di Cannes 2017 e pochi giorni fa ha trionfato agli European Film Awards, dove si è aggiudicato 6 premi.

 

Tra gli esclusi di lusso invece, oltre al film italiano, figurano anche il francese 120 battiti al minuto di Robin Campillo e la pellicola diretta da Angelina Jolie, Per primo hanno ucciso mio padre.