27 novembre 2017

Naya Rivera: da Glee all'arresto per violenza domestica

L'interprete di Santana Lopez nella serie musical è stata già rilasciata dietro pagamento di cauzione

 

La vita delle star, o meglio delle ex star, non è sempre facile. Ne sa qualcosa Naya Rivera, attrice 30enne nota principalmente per la parte di Santana Lopez nella serie teen musical Glee. Al termine dello show creato da Ryan Murphy, chiusosi nel 2015 dopo 6 fortunate stagioni, la carriera della Rivera non è mai decollata e ora è tornata a far parlare di sé, ma solo per un fatto di cronaca tutt'altro che lieto.

 

Naya è stata arrestata sabato sera. L'attrice statunitense è accusata di violenza domestica nei confronti del marito, Ryan Dorsey. Stando a quanto dichiarato da lui, la moglie lo avrebbe colpito alla testa e al labbro, mentre i due stavano passeggiando in compagnia del figlio, Josey Hollis Dorsey, nato il 17 settembre 2015.

 

Lo scatto d'ira da parte dell'attrice sarebbe avvenuto in seguito a una discussione tra i due. A testimonianza della violenza, Dorsey ha anche mostrato ai poliziotti un video realizzato con il cellulare. La Rivera è stata arrestata poco più tardi, mentre si trovava in casa con la famiglia di suo marito. Dopodiché è stata subito portata di fronte al giudice, che tra l'altro come mostra un video pubblicato in rete ha sbagliato a pronunciare il suo cognome, e poco più tardi è stata rilasciata dietro il pagamento di una cauzione da mille dollari, pagata dal suocero.

 

Naya e Ryan si erano sposati in Messico nel 2014 e nel 2016 lei aveva fatto richiesta di divorzio, ritirata però lo scorso mese, con l'intenzione di poter crescere insieme il loro figlio. Adesso la lite furibonda che potrebbe aver scritto la parola fine definitiva sulla loro burrascosa relazione.