01 luglio 2018

Nastri d'argento 2018: trionfa Dogman, Garrone batte Sorrentino 8 a 6

Tra gli attori sono stati premiati Marcello Fonte, Edoardo Pesce, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio e Kasia Smutniak

 

Con la Nazionale di calcio fuori dai Mondiali, l'Italia ha potuto se non altro consolarsi con la sfida tra i due fuoriclasse più in forma del cinema tricolore attuale: Matteo Garrone e Paolo Sorrentino. I loro ultimi film Dogman e Loro sono stati i protagonisti principali dei Nastri d'argento 2018 e alla fine ad avere la meglio è stato il primo.

 

Dogman si portato a casa 8 riconoscimenti, tra cui quelli più ambiti per il miglior film, la miglior regia e il miglior attore protagonista, con Marcello Fonte che ha bissato il premio ricevuto all'ultimo Festival di Cannes, questa volta ex aequo con Edoardo Pesce.

 

Sorrentino si è potuto comunque consolare, visto che il suo ultimo doppio lavoro su Silvio Berlusconi, Loro, si è aggiudicato un bottino di 6 Nastri d'argento, tra cui quelli per le interpretazioni di Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio e Kasia Smutniak. Tra le commedie, l'asso pigliatutto è invece stato Come un gatto in tangenziale.

 

Di seguito ti proponiamo l'elenco dei vincitori dei premi assegnati dal Sindacato Giornalisti Cinematografici durante la cerimonia che si è svolta al Teatro Antico di Taormina.

 

MIGLIOR FILM

Dogman di Matteo Garrone

 

REGIA

Matteo Garrone per Dogman

 

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE

Fabio D’Innocenzo e Damiano d’Innocenzo per La terra dell’abbastanza

 

PRODUTTORE

Archimede e Rai Cinema (Matteo Garorne e Paolo Del Brocco) per Dogman

 

SOGGETTO

Made in Italy di Luciano Ligabue

 

SCENEGGIATURA

Loro di Paolo Sorrentino e Umberto Contarello

 

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Marcello Fonte – Edoardo Pesce (Dogman)

 

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Elena Sofia Ricci (Loro), che ha vinto anche il Nastro Wella per l’Immagine

 

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Riccardo Scamarcio (Loro)

 

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Kasia Smutniak (Loro)

 

MIGLIORE COMMEDIA

Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani

 

MIGLIOR ATTORE COMMEDIA

Antonio Albanese (Come un gatto in tangenziale)

 

MIGLIORE ATTRICE COMMEDIA

Paola Cortellesi (Come un gatto in tangenziale)

 

FOTOGRAFIA

Gian Filippo Corticelli (Napoli Velata)

 

SCENOGRAFIA

Dimitri Capuani (Dogman)

 

COSTUMI

Nicoletta Taranta Agadah (A Ciambra)

 

MONTAGGIO

Walter Fasano (Chiamami col tuo nome) e Marco Spoletini (Dogman)

 

SONORO in PRESA DIRETTA

Maricetta Lombardo (L’intrusa e Dogman)

 

COLONNA SONORA

Ammore e malavita (Pivio & Aldo De Scalzi – liriche di Nelson)

 

CANZONE ORIGINALE

Bang Bang (musica di Pivio & Aldo De Scalzi – liriche di Nelson interpretata da Serena Rossi, Franco Ricciardi, Giampaolo Morelli, Ammore e malavita)

 

PERSONAGGIO DELL’ANNO PERSOL

Edoardo Leo