20 giugno 2017

Miley Cyrus contro Stefano Gabbana: è guerra sui social

La popstar ha attaccato la casa di moda italiana perché veste Melania Trump e Stefano Gabbana l'ha definita un'ignorante

 

Miley Cyrus si è fatta un nuovo nemico: Stefano Gabbana.

Lo stilista italiano, fondatore insieme a Domenico Dolce del celebre marchio di moda Dolce & Gabbana, non ha per niente gradito alcune parole postate in rete dalla giovane cantante e attrice e ne è venuto fuori un bel duello verbale tutto giocato sui social e forse non ancora terminato. Cos'è successo tra i due?

 

La “guerra” è partita da un post pubblicato su Instagram da Miley Cyrus in onore di suo fratello Braison, che ha esordito come modello alla fashion week di Milano in una sfilata proprio per D&G: “Non è mai stato un sogno di mio fratello essere un modello, è uno dei musicisti più talentuosi che le mie orecchie abbiano avuto la fortuna di ascoltare, ma è un tratto caratteristico della famiglia Cyrus provare qualsiasi cosa almeno una volta e abbracciare opportunità che ti incoraggino a fare un passo fuori dalla tua comfort zone”.

 

Belle parole, cui è però seguito un attacco nei confronti della maison italiana: “P.S. D&G, sono FORTEMENTE in disaccordo con le tue politiche, ma appoggio lo sforzo dell'azienda di celebrare i giovani artisti e fornire una piattaforma in grado di far brillare la loro luce, cosicché tutti possano vederla”.

Congrats @braisonccyrus on walking in your 1st runway show.... It's never been my little brothers dream to be a model as HE is one of the most talented musicians my ears have ever been given the gift of hearing.... BUT it is a Cyrus family trait to try everything once (within reason HA) and to embrace opportunities that encourage you to step out of your comfort zone! We believe in trying something new everyday! I love you Prince Suga Bear and seriously congratulations on your experience! I am so proud of you always.... From Nashville to Italy! 👑❤️👑❤️👑❤️ PS D&G, I STRONGLY disagree with your politics.... but I do support your company's effort to celebrate young artists & give them the platform to shine their light for all to see!

A post shared by Miley Cyrus (@mileycyrus) on

Il riferimento della popstar è alla scelta da parte di Dolce & Gabbana di vestire la first lady Melania Trump. Il post di Miley non è piaciuto per nulla a Stefano Gabbana, che prontamente ha replicato sempre su Instagram in maniera molto secca (e seccata): “Noi siamo italiani e della politica non ci interessiamo, di quella Americana ancora meno. Noi facciamo abiti e se tu pensi di fare politica con un post sei semplicemente un'ignorante. Non abbiamo bisogno dei tuoi post e dei tuoi commenti. La prossima volta ignoraci per favore!”.

#Repost @mileycyrus Noi siamo italiani e della politica non ci interessiamo di quella Americana ancora meno !!! Noi facciamo abiti e se tu pensi di fare politica con un post sei semplicemente un'ignorante. Non abbiamo bisogno dei tuoi post e dei tuoi commenti. La prossima volta ignoraci x favore!! #boycottdolcegabbana 😂😂😂😂❤️ We are Italian and we don't care about politics and mostly neither about the American one! We make dresses and if you think about doing politics with a post it's simply ignorant. We don't need your posts or comments so next time please ignore us!! #boycottdolcegabbana 😂😂😂😂❤️

A post shared by stefanogabbana (@stefanogabbana) on

Qualcosa ci dice anche che la prossima volta il povero Braison Cyrus non verrà più chiamato a sfilare per D&G. Stefano Gabbana tra i commenti al post infatti ha poi scritto: “For your stupid comment never more work with him”, ovvero “Per colpa del tuo stupido commento, non lavoreremo mai più con lui”.