20 gennaio 2017

È morto Miguel Ferrer, attore di Twin Peaks, Robocop e NCIS: Los Angeles

L'attore caratterista era diventato noto al grande pubblico nel ruolo dell'agente Albert Rosenfield nella serie di David Lynch

 

Ci ha lasciati all'età di 61, dopo aver combattuto una battaglia contro il cancro, Miguel Ferrer. Il suo nome non è tra i più noti in assoluto a Hollywood e dintorni, ma di certo avrete visto il suo volto in qualche film o serie tv.

 

Ferrer è infatti stato un caratterista molto richiesto dal cinema e ancora di più dalla televisione. L'attore statunitense di origini portoricane era cugino della star George Clooney e tra i suoi film più celebri ricordiamo il mitico Robocop, in cui aveva la parte di Robert Morton.

Il ruolo che l'ha imposto nell'immaginario collettivo è quindi arrivato negli anni '90 grazie alla serie Twin Peaks, dove aveva la parte dello scontroso agente dell'FBI Albert Rosenfield, che ha poi ripreso anche nella pellicola Fuoco cammina con me.

Sul piccolo schermo Miguel Ferrer è inoltre comparso come guest-star in varie serie tra cui E.R. - Medici in prima linea, Will & Grace e Desperate Housewives e ha avuto ruoli di primo piano in Crossing Jordan, in cui era il Dr. Garrett Macy, e in NCIS: Los Angeles, dov'era il vicedirettore alle operazioni Owen Granger.

 

L'ultima occasione per rivederlo sullo schermo arriverà con la stagione revival di Twin Peaks, in cui ancora una volta sarà l'agente Albert Rosenfield.