28 giugno 2017

È morto Michael Nyqvist, l'attore di Uomini che odiano le donne

L'interprete svedese se n'è andato all'età di 56 anni dopo una lunga battaglia con il cancro

 

Lutto nel mondo del cinema. Si è spento all'età di 56 anni Rolf Åke Mikael Nyqvist, più noto come Michael Nyqvist. L'attore svedese era conosciuto a livello internazionale soprattutto per la parte di Mikael Blomkvist in Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta, oltre che nella miniserie tv Millennium, tratti dalla trilogia thriller scritta da Stieg Larsson.

 

Nyqvist è morto dopo una lunga battaglia contro il cancro. A comunicare la triste notizia è stata la sua portavoce Alissa Goodman, che attraverso un comunicato ha fatto sapere: “A nome della famiglia di Michael Nyqvist, è con grande tristezza che posso confermare che il nostro amato Michael, uno degli attori svedesi più rispettati e famosi, è morto circondato dalla famiglia dopo una battaglia di un anno contro il cancro al polmone. Il buon umore e la passione di Michael erano contagiosi per chi lo conosceva e lo amava. Il suo fascino e il suo carisma erano innegabili e il suo amore per l'arte era evidente a tutti coloro che hanno avuto il piacere di lavorare con lui”.

 

Michael Nyqvist aveva iniziato a recitare nei primi anni '80, ma era diventato famoso grazie soprattutto alla parte di Mikael Blomkvist. Un ruolo che gli ha spalancato anche le porte di Hollywood: negli ultimi anni si era segnalato in particolare con i ruoli da villain in Mission: Impossible – Protocollo fantasma, John Wick e Colonia.

 

Tra le sue ultime interpretazioni c'è quella in Radegund, il nuovo film di Terrence Malick atteso in uscita nei prossimi mesi. Un'occasione da non mancare per rivedere all'opera il talento recitativo di Nyqvist.