21 ottobre 2016

Meryl Streep regina della Festa del Cinema di Roma

L'attrice premio Oscar ha parlato del nuovo film Florence Foster Jenkins, ma anche di Donald Trump e... Alba Rohrwacher

 

Era tra le ospiti più attese e non ha deluso. Meryl Streep si è rivelata una delle presenze più fotografate, amate e applaudite alla Festa del Cinema di Roma 2016, dov'è arrivata per presentare la sua ultima pellicola: Florence Foster Jenkins.

 

Guarda il Close Up di Paramount Channel dedicato a Meryl Streep

 

Il film racconta una storia molto singolare, quella di una donna del tutto stonata che si mette in testa di intraprendere una carriera come cantante lirica. Di lei l'attrice tre volte premio Oscar ha detto: “Credo che Florence fosse animata da quel senso del gioco, del perdersi in una storia, che abbiamo tutti da bambini e poi perdiamo”. E chissà che con questo particolare ruolo non possa arrivare per lei la nomination numero 20.

 

La Streep ha inoltre parlato di cinema italiano, confermando il suo appoggio ai prossimi Academy Awards a Fuocoammare di Gianfranco Rosi, già premiato al Festival di Berlino con l'Orso d'oro dalla giuria da lei presieduta: “Queste storie ci toccano quando le sentiamo come storie individuali. Rosi ha fatto questo, raccontando la storia del medico intrecciata all'orrore. Secondo me ha ottime chance per l'Oscar”. Inoltre ha riservato pare molto belle per alcune nostre interpreti: “C'è un'attrice che ammiro molto: è Alba Rohrwacher, credo sia incredibilmente speciale. Non si può parlare delle attrici italiane in generale, perché sono tutte diverse e uniche, ma ci sono due donne che io trovo veramente magnifiche e sono Anna Magnani e Silvana Mangano: completamente diverse nell'approccio al cinema, nel loro modo di esprimersi. Ma c'è qualcosa nella loro anima che le accomuna, qualcosa di unico che veniva rivelato nella loro recitazione senza filtro. Per me giovane attrice è stata una grande lezione. E ancora lo è quando riguardo i loro film”.

 

Nel corso del suo incontro con giornalisti e fan, Meryl Streep si è però lasciata andare anche a dichiarazioni extra-cinematografiche, affrontando il tema delle prossime elezioni presidenziali americane: “Non credo di dover dire altro su questa storia di Donald Trump e le donne, credo solo che stia facendo un ottimo lavoro per rovinarsi da solo. Il suo staff credo non sappia cosa pensare, ma penso che in venti giorni avremo Hillary Rodham Clinton presidente degli Stati Uniti e tutto questo sarà superato. E questa è un'ottima notizia”. Non sembrano quindi esserci molti dubbi su chi sceglierà alle urne la Streep il prossimo 8 novembre...

Guarda Meryl Streep nei panni di Donald Trump