30 ottobre 2017

Megan Fox: Il punto più basso della mia carriera è stato...

Ecco qual è stato il momento più duro per l'affascinante attrice

 

Megan Fox in una recente intervista ha rivelato qual è stato il punto più basso della sua intera carriera. Vuoi sapere quale?

L'affascinante attrice 31enne ha cominciato a farsi notare sul piccolo schermo in serie tv come Ocean Ave. e Hope & Faith, ma il ruolo che l'ha trasformata in una star di Hollywood e in un sex symbol mondiale è stato quello di Mikaela Banes in Transformers, parte poi ripresa anche nel sequel Transformers – La vendetta del caduto.

 

Megan ha confessato che essere stata licenziata dalla saga di Transformers è stato il punto più basso di tutta la sua carriera. Il motivo del licenziamento e della sostituzione nel terzo capitolo Transformers 3 con la modella Rosie Huntington-Whiteley è stato causato dagli scontri con il regista Michael Bay e dai suoi atteggiamenti troppo da diva.

 

Guarda la foto gallery di Megan Fox

 

Al proposito, la Fox ha dichiarato: “Quello è stato il momento peggiore della mia carriera. Ma senza 'quella cosa' non avrei imparato come vanno le cose così velocemente”. E pensare che sarebbe bastato scusarsi con Bay per riottenere la parte: “Tutto quello che dovevo fare era scusarmi e mi sono rifiutata. A 23 anni ero sicura di me, non avevo la percezione di un bene superiore. Pensavo di essere Giovanna d'Arco”.

 

Riguardo ai suoi piani per il futuro, la bella Megan ha annunciato che preferisce mettere la famiglia davanti al cinema: “Sono l'attrice meno ambiziosa! Scelgo i film solo per divertimento. Non sono qui per soffrire per l'arte. E non farò l'attrice per sempre. Ho sempre saputo che la mia vocazione è un'altra”.