25 ottobre 2017

Mark Wahlberg chiede scusa a Dio per Boogie Nights

L'attore ha confessato a sorpresa di rimpiangere di aver girato il film cult sul mondo del porno

 

Nella vita non bisogna rimpiangere niente del proprio passato? Non la pensa così Mark Wahlberg, diventato negli ultimi tempi sempre più uomo di Fede. Al punto da rinnegare uno dei film sessualmente più espliciti della sua intera carriera, Boogie Nights – L'altra Hollywood.

La pellicola cult sul mondo del porno anni '70/'80 diretta da Paul Thomas Anderson, in onda sabato 28 ottobre alle ore 21.15 qui su Paramount Channel (canale 27 del digitale terrestre), è considerata da molti tra i migliori lavori di un regista che di grandissimi film ne ha diretti numerosi. Eppure Wahlberg, che nella pellicola aveva la parte del pornodivo Eddie Adams, meglio noto con il nome d'arte di Dirk Diggler, non è dello stesso avviso.

 

Durante un incontro con i giovani per invitarli a unirsi alla chiesa UIC Pavilion di Chicago, cui ha partecipato insieme al Cardinale Blase Joseph Cupich, l'attore 46enne a sorpresa ha dichiarato: “Spero che Dio sia un fan del cinema e mi perdoni perché in passato ho fatto scelte sbagliate. Boogie Nights è in cima alla lista dei miei rimorsi. Non mi vergogno di condividere il mio passato, le cattive scelte fatte e la mia affiliazione con le gang. Sono anche stato in carcere. Credo che i giovani possano identificarsi con me perché sono tutt'altro che perfetto e questo è il motivo per cui continuerò a fare ciò che è in mio potere per aiutarli. Un conto è dare soldi o far partire dei programmi, ma essere qui e poter parlare con i ragazzi, raccontargli che qualcuno ha vissuto le loro stesse esperienze ed è riuscito a cambiare la propria vita in meglio, credo che questa sia la cosa più importante”.

 

Con tutto il rispetto per l'opinione di Mark Wahlberg, che forse dovrebbe pentirsi di aver girato altri più discutibili lavori, noi sabato sera ci godremo la visione del favoloso Boogie Nights. Senza alcun rimorso.