29 settembre 2016

Marion Cotillard, curiosità sull'attrice premio Oscar

Qualche fatto curioso riguardante l'affascinante interprete francese

 

Povera Marion Cotillard. Negli ultimi giorni è finita sua malgrado nel mezzo del ciclone mediatico che è seguito all'annucio del divorzio di Brad Pitt e Angelina Jolie. L'attrice francese è stata “accusata” della fine del loro matrimonio quasi come Yoko Ono ai tempi dello scioglimento dei Beatles. Secondo voci di gossip, lei e Brad avrebbero avuto un flirt sul set di Allied – Un'ombra nascosta e secondo alcuni il divo hollywoodiano sarebbe persino il padre del bimbo che ha in grembo.

 

Guarda il trailer di Allied – Un'ombra nascosta con Brad Pitt e Marion Cotillard

 

L'attrice francese, premiata nel 2008 con l'Oscar per la sua impressionante interpretazione della cantante Édith Piaf in La vie en rose, ha tenuto a smentire tali insistenti voci, annunciando al mondo che il papà del suo futuro figlio è il suo compagno storico, l'attore e regista Guillaume Canet.

 

Al di là di questa intricata vicenda di gossip, è il momento di tornare a parlare di Marion Cotillard per un'altra ragione: venerdì 30 settembre l'affascinante attrice compie 41 anni, quasi inutile aggiungere portati splendidamente, e per festeggiare il suo compleanno andiamo a scoprire qualche curiosità sul suo conto.

Marion Cotillard ha conosciuto l'attuale compagno Guillaume Canet nel 1997 e ha poi lavorato con lui per la prima volta nella splendida romcom Amami se hai coraggio del 2003. Curiosamente, l'amore per loro non è però sbocciato sul set di quella pellicola sentimentale, ma si sono fidanzati soltanto qualche anno più tardi, nel 2007.

Il celebre brano di Édith Piaf La vie en rose è il tema ricorrente del film Amami se hai coraggio. Un segno del destino, visto che qualche anno dopo l'attrice avrebbe conquistato l'Oscar interpretando la cantante nella pellicola intitolata proprio La vie en rose. Nel 2010, in un altro film con Marion Cotillard, Inception, ad avere un ruolo importante sarà invece un altro brano della Piaf: Non, je ne regrette. Soltanto una coincidenza?

Marion Cotillard non è l'unico talento artistico della sua famiglia: il padre Jean-Claude è un ex mimo, attore, nonché regista teatrale, la madre Monique Niseema Theillaud è un'attrice e insegnante di recitazione, e i suoi fratelli Guillaume e Quentin sono rispettivamente sceneggiatore e regista il primo e scultore il secondo.

Il primo incontro tra Marion Cotillard e il regista James Gray non è stato esattamente dei più amichevoli. Nel corso di una cena, il regista americano e il compagno dell'attrice, Guillaume Canet, stavano avendo una discussione sulla sceneggiatura di Blood Ties – La legge del sangue che i due hanno scritto insieme. A un certo punto è intervenuta Marion che, arrabbiata, ha tirato un pezzo di pane contro James Gray. Lui però non se l'è presa: “Ovviamente, come conseguenza di quel gesto, l'ho subito amata. Non avevo mai visto niente di suo, ma da quel giorno ho guardato tutti i suoi film su cui sono riuscito a mettere le mani. E allora ho capito che dovevo scrivere qualcosa per lei”. E infatti poi scrisse la parte della protagonista di C'era una volta a New York apposta per la Cotillard.

Per una delle sue interpretazioni più intense ed efficaci, quella di una donna con le gambe amputate in Un sapore di ruggine e ossa, Marion ha dovuto imparare a nuotare utilizzando solo le braccia: “Ci sono tantissime cose che si possono fare in CGI (Computer-Generated Imagery), ma cancellare le piccole onde mosse dalle gambe sarebbe stato troppo difficile e complesso. Allora ho dovuto imparare a nuotare senza muovere le gambe”.

La Cotillard è una grande appassionata di musica e nel suo curriculum vanta collaborazioni con il cantautore canadese Hawksley Workman e con il francese Yodelice ed è apparsa nel video di The Next Day di David Bowie. Ha inoltre cantato un brano dei Franz Ferdinand, The Eyes of Mars, suonato nello spot di Dior Lady Rouge.