19 settembre 2017

Madre!, Paramount Pictures difende il film dalle critiche

La casa di produzione al 100% dalla parte di Darren Aronofsky e del suo controverso thriller-horror

 

L'accoglienza ricevuta da Madre!, il thriller-horror diretto da Darren Aronofsky con protagonista la sua compagna Jennifer Lawrence, non si può certo dire tra le più entusiastiche che il cinema recente ricordi. Tutt'altro. La pellicola è stata fischiata al Festival di Venezia 2017, dov'è stata presentata in Concorso, ha ricevuto recensioni per lo più negative e il pubblico statunitense non l'ha premiato al botteghino, attribuendogli inoltre un giudizio CinemaScore “F”, in una scala da A ad F il peggiore possibile.

Guarda la foto gallery delle coppie più belle al Festival di Venezia 2017

 

Nel corso di un'intervista con Entertainment Weekly, Aronofsky ha commentato le reazioni negative dichiarando: “Ogni volta che si fa qualcosa di aggressivo, ci saranno persone che lo apprezzeranno, che vogliono salire su quella montagna russa, e poi ci sono le altre che dicono: 'Oh no, non fa per me'. È strano. La gente vede Jennifer Lawrence, Javier Bardem, Ed Harris e Michelle Pfeiffer e pensa a un certo tipo di film. E noi… non abbiamo fatto quel tipo di film. Va bene. Non mi dispiace che la gente sia rimasta sconvolta dal film, perché dovrebbe essere un riflesso e un racconto cautelativo di ciò che sta accadendo al pianeta”.

 

E pensare che, dopo Noah del 2014, il regista era intenzionato a lavorare su un film per bambini, ambientato nel sud di Brooklyn e ispirato alla sua infanzia. Solo che l'idea non era abbastanza forte, “non spaccava”, come lui stesso ha affermato, e così ha deciso di cambiare rotta radicalmente.

 

Adesso sul “caso Madre!” è intervenuta anche la Paramount Pictures, che si è occupata della produzione del film. La presidentessa del marketing e della distribuzione worldwide Megan Colligan sta al 100% dalla parte della discussa pellicola: “Questo film è incredibilmente coraggioso e audace. Stiamo parlando di un regista straordinario e di un’attrice straordinaria. Hanno realizzato una pellicola che, nelle loro intenzioni, doveva essere ardita. Tutti non fanno altro che chiedere originalità nel filmmaking e sono pronti a celebrare Netflix se produce un film che nessuno studio ha avuto il coraggio di produrre. Questa è la nostra versione. Non vogliamo che tutti i nostri film siano prudenti. E va benissimo se ad alcune persone non è piaciuto”.

 

Adesso non resta che aspettare anche il responso da parte del pubblico italiano, che potrà vederlo a partire dal prossimo 28 settembre. Quali saranno le reazioni?