10 novembre 2016

Leonardo DiCaprio, le frasi cult dei suoi film

Le citazioni da leggere e rileggere dei personaggi delle pellicole dell'attore premio Oscar

 

Buon compleanno, Leo!

Leonardo DiCaprio venerdì 11 novembre compie 42 anni, per quanto mantenga sempre un volto da eterno ragazzino, e quest'anno può davvero festeggiare senza freni. Dopo una lunga rincorsa iniziata nel 1993, quando appena 19enne ottenne la sua prima nomination per la sua folgorante performance in Buon compleanno Mr. Grape (un titolo di film che oggi calza proprio a pennello), finalmente è riuscito a mettere le sue mani sulla tanto inseguita statuetta dorata.

 

Guarda il Close Up di Paramount Channel dedicato a Leonardo DiCaprio

 

Per celebrare il neo attore premio Oscar, nonché neo 42enne, andiamo a ripercorrere alcune delle sue pellicole più belle, attraverso le frasi più memorabili pronunciate dai suoi personaggi cinematografici.

Sono il re del mondo!” (Jack Dawson)

 

Non so tu, ma io ho intenzione di scrivere una vibrante lettera di protesta alla White Star di quanto accaduto.” (Jack Dawson dopo l'affondamento del Titanic)

Se io profano con la mia mano indegna questo santuario, è un peccato gentile... Le mie labbra come due pellegrini chiedono la grazia di riparare la rude offesa con un dolce bacio.” (Romeo)

Signori, avevate la mia curiosità, ma ora avete la mia attenzione.” (Calvin Candie)

Nessuna idea è semplice quando devi impiantarla nella mente di un'altra persona.” (Dom Cobb)

 

I sogni sembrano reali finché ci siamo dentro, non ti pare? Solo quando ci svegliamo ci rendiamo conto che c'era qualcosa di strano.” (Dom Cobb)

Non c'è alcuna nobiltà nella povertà. Io sono stato un uomo ricco, e sono stato un uomo povero. E scelgo la ricchezza tutta la vita, cazzo!” (Jordan Belfort)

 

Il mio nome è Jordan Belfort. Non il suo. Il mio. Esatto. Sono un ex membro della classe media cresciuto da due ragionieri in un piccolo appartamento di Bayside, nel Queens. L'anno in cui ho compiuto 26 anni, a capo della mia ditta di brokeraggio, ho guadagnato 49 milioni di dollari, il che mi ha fatto incazzare perché con altri tre arrivavo a un milione a settimana.” (Jordan Belfort)

La vendetta è nelle mani di Dio.” (Hugh Glass)

Non dirmi che non lo posso fare e non dirmi che non può essere fatto.” (Howard Hughes)

 

Quando sarò grande, piloterò gli aeroplani più veloci mai costruiti, farò i più grossi film mai visti e sarò l'uomo più ricco del mondo.” (Howard Hughes)

I pazzi sono dei soggetti perfetti. Parlano e nessuno li ascolta.” (Edward “Teddy” Daniels)

 

Cosa sarebbe peggio? Vivere da mostro o morire da uomo per bene?” (Edward “Teddy” Daniels)