01 settembre 2016

Keanu Reeves, curiosità sull'attore di Matrix

Qualche aneddoto che forse ancora non conoscevi sull'attore

 

Buon compleanno Keanu Reeves!

Uno dei grandi idoli del cinema anni 90, grazie anche ad altri titoli cult come Point Break – Punto di rottura, Belli e dannati, Dracula di Bram Stoker, Speed, Johnny Mnemonic e L'avvocato del diavolo, negli ultimi tempi si è rilanciato alla grande. Merito del successo ancora una volta nelle vesti di action hero in John Wick, ma anche alle collaborazioni con registi controversi e coraggiosi come Nicolas Winding Refn in The Neon Demon ed Eli Roth in Knock Knock.

 

Guarda il Close Up di Paramount Channel dedicato a Keanu Reeves

 

Per festeggiare il compleanno dell'attore, andiamo a scoprire alcune curiosità che lo riguardano.

Keanu Reeves è di cittadinanza canadese, ma è nato a Beirut, in Libano, da padre statunitense di origini inglesi, native hawaiiane, cinesi, irlandesi, portoghesi, olandesi, italiane e francesi, e da madre inglese. Un mix davvero incredibile, e vincente.

Il nome Keanu, pronunciato “chianu” secondo la fonetica italiana, è un'abbreviazione del termine hawaiiano Keaweaheulu, che vuol dire “brezza leggera che sale (dal mare verso i monti)”, e con cui più in generale si intende “la frescura”.

Neo sembra un ruolo scritto apposta per Keanu. Eppure la prima scelta come protagonista di Matrix era ricaduta sul compianto Brandon Lee. Dopo la sua morte, la parte prima di finire a Reeves era stata proposta pure a Johnny Depp e Will Smith, che però rifiutarono.

Oltre che attore, Keanu Reeves è anche un ottimo musicista. Dal 1991 al 2002 ha fatto parte della rock band Dogstar, di cui era bassista e corista e con cui ha inciso due album: Our Little Visionary e Happy Ending. Dopo il loro scioglimento ha fondato una nuova band, i Becky, che hanno però avuto una breve durata.

Non solo rock e cinema. L'altra grande passione di Keanu Reeves è la tavola... intendiamo quella da surf, non quella dove si mangia. L'attore ha imparato a surfare nel corso delle riprese di Point Break e da lì non ha più smesso.

Nel suo curriculum vitae Keanu può vantare anche la pubblicazione di un libro, Ode to Happiness, una specie di sarcastica parodia dei manuali di self-help e di miglioramento personali.