12 marzo 2018

Katy Perry e il caso della suora morta in tribunale

Una suora 89enne ha avuto un malore ed è deceduta durante il processo riguardante la vendita di un convento alla popstar

 

Notizia pazzesca e ai limiti dell'incredibile su Katy Perry. La popstar sarebbe la causa della morte di una suora.

via GIPHY

Proprio così. Specifichiamolo subito, tanto per essere chiari: Katy non ha ucciso nessuno e non è accusata di omicidio. In qualche modo la cantante di “I Kissed a Girl” e “Teenage Dream” è però suo malgrado responsabile per il decesso della donna. Cos'è successo?

 

La vicenda ha avuto inizio nel 2015, quando Katy Perry ha cercato di acquistare per la cifra di $ 14,5 milioni un convento a Los Feliz, dalle parti di Los Angeles, per trasformarlo in una dimora privata per sé e per sua madre. L'edificio, appartenuto per più di 40 anni alle suore missionarie del cuore di Maria, era stato chiuso dall’arcidiocesi di L.A. nel 2011 e da allora era diventato la location di alcune produzioni tv.

 

Alcune suore si sono opposte alla vendita alla star per motivi morali, poiché sembra non avessero apprezzato alcuni videoclip della Perry, e da lì è partita una disputa legale che lo scorso weekend ha visto una tragica svolta. Durante un'audizione del processo, la suora cattolica 89enne Catherine Rose Holzman è svenuta in tribunale ed è poi deceduta. Le cause della sua morte al momento non sono ancora chiare.

 

Poche ore prima della sua scomparsa, la suora aveva lanciato un appello alla cantante in un'intervista alla rete televisiva KTTV: “A Katy Perry: per favore, fermati. Questa cosa non sta facendo bene a nessuno e sta ferendo molte persone”.