18 gennaio 2018

Joaquin Phoenix: polemica per il ruolo da disabile nel nuovo di Van Sant

La Ruderman Family Foundation contro il casting di Don't Worry, He Won't Get Far on Foot

 

Il trailer è approdato in rete da appena poche ore, ma la pellicola sta già facendo discutere parecchio. Per il suo nuovo film, Don't Worry, He Won't Get Far on Foot, il regista Gus Van Sant ha scelto come protagonista Joaquin Phoenix e la scelta non è stata apprezzata da tutti. Il motivo?

 

A essere messe in discussione non sono le indubbie capacità recitative dell'attore de Il gladiatore, Quando l'amore brucia l'anima e The Master. La Ruderman Family Foundation, organizzazione che promuove il coinvolgimento delle persone disabili nella società, considera la decisione del suo ingaggio “offensiva per la comunità di disabili” visto che il personaggio di John Callahan, fumettista diventato disabile dopo un incidente d'auto, il personaggio su cui è incentrato il film, poteva “rappresentare l'opportunità utile per far lavorare degli attori affetti da qualche forma di disabilità, per interpretare dei personaggi che si trovano nello stesso stato”.

 

Guarda il trailer di Don't Worry, He Won't Get Far on Foot, il film di Gus Van Sant con Joaquin Phoenix

 

Il presidente della fondazione, Jay Ruderman, ha quindi aggiunto: “È stato un errore per il regista Gus Van Sant scegliere Joaquin Phoenix nel suo prossimo progetto biografico dedicato a John Callahan. È arrivato il momento che l'industria dell'intrattenimento permetta di fare audizioni e scegliere attori disabili per interpretare dei ruoli da protagonista nel rappresentare la disabilità. Mentre entriamo nel 2018, la società americana non considera più accettabile che gli attori bianchi interpretino i personaggi di neri, asiatici o ispanici. È ugualmente inaccettabile e offensivo per attori abili essere scelti in modo inautentico per portare in scena dei personaggi disabili”.

 

Cosa ne pensi di questa delicata questione?