27 giugno 2018

Jessica Chastain sta diventando esperta di parolacce in italiano

L'attrice di It: Capitolo 2 ha inoltre rivelato di essere una fan di Stephen King e dell'horror

 

Tra i vantaggi nell'avere un marito italiano c'è anche quello di imparare un sacco di parolacce e di usanze caratteristiche. Ne sa qualcosa l'attrice statunitense Jessica Chastain, che nel giugno del 2017 si è sposata con il conte Gian Luca Passi di Preposulo, manager di Moncler nonché discendente dell'antica famiglia Passi de Preposulo originaria di Bergamo.

 

A un anno di distanza dal loro matrimonio, l'attrice di The Tree of Life e Molly's Game è diventata una vera esperta nell'uso di espressioni colorite nella nostra lingua. Durante una sua divertente ospitata al Late Show di Stephen Colbert, Jessica ha pronunciato una parola in italiano, che però è stata prontamente censurata dal network televisivo americano: “Ok, questa è una parola che sento spesso: c***o!”.

 

Nel corso della sua apparizione allo show, la Chastain ha inoltre raccontato di una particolare usanza tipica degli uomini italiani: “Quando dico a mio marito cose del tipo: 'Ho paura che se guidiamo troppo tardi potremmo avere un incidente d’auto', lui fa un fischio e poi… si afferra i testicoli! Penso che un sacco di italiani lo facciano. Lui non può non fare quella cosa, perché se no potremmo avere un incidente d’auto. Quindi in sostanza sta salvando le nostre vite”.

In un'altra intervista rilasciata al sito cinematografico IndieWire, Jessica Chastain ha inoltre svelato che è da sempre una grande fan di Stephen King e del genere ed è quindi particolarmente entusiasta di far parte del cast di It: Capitolo 2, il film con cui ritrova Andy Muschietti, l'argentino che già l'aveva diretta in La madre.

 

A proposito di King, l'attrice 41enne ha raccontato: “Oh sì. Mi ricordo quando leggevo Pet Sematary, ero così giovane quando ho letto quel libro e mi sono spaventata. E ho guardato il film così tante volte. Ho letto anche Shining, mi piace davvero il suo modo di scrivere”.

 

Riguardo ai film di paura, ha quindi aggiunto: “Amo davvero l'horror, e in passato il genere aveva davvero dei grandiosi personaggi femminili... Sono molto felice di lavorare ancora una volta in un genere che mostra davvero delle donne in posizioni di potere. Sapete cosa voglio dire? La protagonista prende il controllo sui mostri e sui cattivi e alla fine ne esce fuori”.