22 febbraio 2018

Jennifer Lawrence ha una cotta per Timothée Chalamet, ma...

L'attrice di Red Sparrow ha confessato di trovare hot il protagonista di Chiamami col tuo nome

 

Quando c'è da parlare, Jennifer Lawrence è una che non si tira mai indietro. La sua ultima confessione pubblica riguarda una cotta che si è presa per un collega, uno dei giovani attori più lanciati del momento. Chi è il fortunato?

 

L'attrice premio Oscar, che dall'1 marzo sarà nei nostri cinema con lo spy-thriller Red Sparrow, ha dichiarato che trova hot Timothée Chalamet, l'attore rivelazione di Chiamami col tuo nome, il film candidato agli Academy Awards 2018 diretto da Luca Guadagnino.

via GIPHY

C'è però soltanto un problema. L'attrice 27enne pensa che il 22enne Timothéé sia un po' troppo giovane per lei. D'altra parte le sue ultime relazioni le ha avute con due uomini con qualche annetto in più: il 40enne Chris Martin dei Coldplay e il regista 49enne Darren Aronofsky.

 

Guarda la foto gallery di Jennifer Lawrence alla première di Red Sparrow

 

Durante un'intervista rilasciata a Entertainment Tonight, alla domanda della giornalista riguardo a chi vorrebbe sedurre se avesse le capacità della protagonista del suo nuovo film Red Sparrow, Jennifer ha parlato di Chalamet: “Non sapevo che fosse così giovane. Timothée, aspetto che si faccia più grande, sai? Me lo lavorerò un po’, come un maiale al macello, poi andrò dritta non appena avrà tipo 30 anni. […] Ditegli di aspettarmi. È così talentuoso. È abbastanza grande per poterlo dire, giusto? È maggiorenne? Cosa succederebbe se dicessi: 'È hot' e poi ha 15 anni?”.

 

Intanto la star di Hunger Games ha anche risposto a chi ha criticato il suo abito Versace indossato a Londra durante il photocall di Red Sparrow, giudicato da alcuni troppo sexy e invernale per l'occasione. Qualcuno ha persino parlato del vestito come di un esempio del sessismo ancora in vigore a Hollywood.

 

La Lawrence ha replicato incavolata su Facebook: “È totalmente ridicolo e sono estremamente offesa. Quel vestito di Versace è favoloso, pensate che avrei coperto quell'abito fantastico con un cappotto e una sciarpa? Sono rimasta fuori per cinque minuti. Sarei rimasta in mezzo alla neve per quel vestito, perché amo la moda e quella è stata la mia scelta. Questo è sessista, ridicolo e non è femminista. Reagire in modo esagerato a ogni cosa qualcuno dica o faccia, creando delle polemiche su situazioni sciocche come quello che scelgo di indossare oppure no, non ci fa compiere dei passi in avanti. Crea delle stupide distrazioni dai problemi reali. Datevi una regolata! Tutto quello che mi vedete indossare l'ho scelto io. E se decido di restare al freddo è ugualmente una mia scelta!”.