28 novembre 2017

James Cameron mette le mani avanti: niente Avatar 4 e 5 in caso di flop

Dal successo dei primi due sequel dipenderà la realizzazione dei due lavori successivi

 

I piani di James Cameron per i sequel di Avatar, il film di maggior incasso nella storia del cinema, sono davvero ambiziosi. In cantiere ci sono infatti ben quattro pellicole. Il regista di Titanic ha però messo le mani avanti e ha dichiarato che, in caso di flop dei primi due seguiti, i due seguenti non verranno realizzati. Insomma, è tutta una questione di soldi.

(Fonte GIF: Giphy)

In una nuova intervista, Cameron ha annunciato: “Ammettiamolo, se Avatar 2 e 3 non faranno abbastanza soldi, non ci saranno un 4 e un 5. Sono storie completamente incapsulate in sé e per sé”. La storia “cresce attraverso i cinque film. È qualcosa di meta narrativo più ampio, ma sono pellicole completamente formate e a sé stanti, a differenza, ad esempio, della trilogia de Il Signore degli Anelli, per la quale dovevi davvero pensare qualcosa del tipo: ‘Oh, ca**o, ok, beh credo che farò meglio a ritornare al cinema l’anno prossimo.' In ogni caso tutto ha funzionato e tutti quanti sono tornati”.

 

Per sapere se il pubblico premierà il primo sequel di Avatar ci sarà da attendere l'arrivo nelle sale, previsto per il 18 dicembre 2020. Tu andrai a vederlo?