12 marzo 2018

Addio a Hubert de Givenchy, lo stilista preferito di Audrey Hepburn

Se n'è andato a 91 anni l'autore dell'iconico tubino nero del film Colazione da Tiffany

 

Il mondo della moda, ma anche quello del cinema, piange la scomparsa di Hubert de Givenchy, uno dei più grandi stilisti francesi di tutti i tempi, noto per aver fondato nel 1952 la casa di moda che porta il suo nome, Givenchy, e per aver vestito varie icone della pop culture e del cinema.

 

A dare l'annucio della scomparsa a 91 anni dello stilista, tra i massimi rappresentanti della Haute Couture francese, è stato il suo compagno Philippe Venet: “Monsieur Givenchy si è spento nel sonno sabato 10 marzo 2018. I nipoti e le nipoti, i figli, condividono il dolore”.

 

Tra le celebrities più affezionate al marchio Givenchy vanno menzionate Jacqueline Kennedy, l'imperatrice Farah Pahlavi, Marella Agnelli, la principessa Grace, la duchessa di Windsor Wallis Simpson, la cantante Frederica von Stade, le attrici Marlene Dietrich, Greta Garbo, Lauren Bacall, Jeanne Moreau, Ingrid Bergman e soprattutto Audrey Hepburn, la sua musa numero uno. E pensare che lo stilista all'inizio le disse di no.

 

In un'intervista, Hubert de Givenchy ha ricordato il suo primo incontro con la Hepburn avvenuto nel 1953: “Avevo capito di dover incontrare Katherine Hepburn. Mi ritrovai invece dinanzi non la nota diva, ma una ragazzina vestita da gondoliere: pantalone Capri, maglietta a righe orizzontali e cappello a tesa larga in paglia. La trovavo tra il buffo e l’assurdo. L’attrice mi chiedeva di creare il suo nuovo guardaroba per il film Sabrina. Francamente non avevo tempo. Troppo imminenti le sfilate parigine. Però, è innegabile, il suo fascino era sconfinato. Mi conquistò. Dovetti cedere. Così solo alcuni modelli della mia nuova collezione finirono sul set del film. Da quel momento tra noi iniziò qualcosa oltre la semplice amicizia”.

 

La collaborazione tra i due proseguì anche per i film Arianna, Funny Face, Sciarada, Insieme a Parigi e Come rubare un milione di dollari. E naturalmente anche Colazione da Tiffany, per cui Givenchy realizzò il leggandario tubino nero, uno degli abiti più famosi del costume del XX secolo, nonché della storia del cinema. Adieu Hubert de Givenchy.

via GIPHY