27 luglio 2018

Henry Cavill dopo Mission: Impossible - Fallout è pronto per diventare Bond

L'interprete di Superman sogna di vestire i panni di 007

 

Chi non vorrebbe essere James Bond? Di sicuro a Henry Cavill piacerebbe molto essere il prossimo interprete della spia al servizio di Sua Maestà.

via GIPHY

L'attore britannico noto come interprete di Superman nei film del DC Extended Universe è un habituè del genere action. Nel suo curriculum vanta infatti, oltre a L'uomo d'acciaio, Batman v. Superman: Dawn of Justice e Justice League, anche Immortals, La fredda luce del giorno e Operazione U.N.C.L.E., e presto lo vedremo all'opera in Mission: Impossible - Fallout, che i critici alle anteprime hanno già definito come una delle migliori pellicole d'azione mai girate e che raggiungerà le sale italiane dal prossimo 29 agosto.

 

Cavill sembra quindi avere tutte le carte in regola per poter essere il degno erede di Daniel Craig come nuovo 007. A esserne convinto è lui stesso per primo. In una nuova intervista rilasciata a Yahoo! Movies, l'interprete 35enne ha infatti dichiarato: “Mi piacerebbe tanto farlo, Bond sarebbe un ruolo davvero bello. È inglese, è fico. Ora che ho Mission: Impossible nel curriculum potrei sottopormi ad acrobazie dal vero e mettermi in gioco totalmente… sarebbe divertente prendere tutto ciò che ho imparato da questo film e usarlo in un film come Bond”.

 

Cosa ne pensi di questa (auto)candidatura?