12 febbraio 2018

Weinstein, lo Stato di New York contro il produttore

Dopo quattro mesi di indagini, è stata formulata l'accusa nei confronti di Harvey e Robert Weinstein

 

Nuove grane per Harvey Weinstein. Il controverso produttore, finito negli ultimi mesi al centro dello scandalo sulle molestie sessuali che ha travolto Hollywood, è ora stato citato in giudizio dal procuratore dello Stato di New York.

 

L'accusa nei confronti di Harvey e del fratello Robert, i due fondatori della compagnia di produzione cinematografica The Weinstein Company, è quella di non aver tutelato i loro dipendenti dalle molestie sessuali e dalle intimidazioni del discusso producer.

 

Secondo il pubblico ministero “la Weinstein Company ha ripetutamente violato la legge di New York, non proteggendo i suoi dipendenti da molestie sessuali invasive, intimidazioni e discriminazioni”. L'accusa è stata formalizzata dopo aver condotto quattro mesi di indagini.

 

Ora che è stata formulata l'accusa, la Weinstein Company va verso la bancarotta, visto che il provvedimento del pubblico ministero blocca la vendita della compagnia, che si sarebbe dovuta concludere proprio quest'oggi.