08 gennaio 2018

Golden Globe 2018: vincono Tre manifesti a Ebbing, Missouri e Lady Bird

Niente da fare per Dunkirk e Chiamami col tuo nome, mentre tra le serie tv bene Big Little Lies, The Handmaid's Tale e The Marvelous Mrs. Maisel

 

È l'anno delle donne. Ai Golden Globe 2018 i riconoscimenti più importanti, sia nelle categorie cinematografiche che in quelle televisive, sono andati a lavori con protagoniste femminili. In una serata in cui i divi e le dive hanno vestito di nero, il colore scelto per protestare contro le molestie e le violenze sessuali, tra i film drammatici il grande trionfatore è stato Tre manifesti a Ebbing, Missouri, che si è portato a casa quattro premi: miglior pellicola drama, miglior attrice protagonista (Frances McDormand), miglior sceneggiatura e miglior attore non protagonista (Sam Rockwell).

 

Nella categoria dei film commedia o musicale, a vincere è stato Lady Bird, la storia di formazione adolescenziale diretta da Greta Gerwig con Saoirse Ronan, giovane star irlandese che si è aggiudicata anche il premio di miglior attrice protagonista in una comedy.

 

I grandi sconfitti della “guerra” dei Globes 2018 sono stati The Post di Steven Spielberg e il bellico Dunkirk di Christopher Nolan, battuto non solo tra i migliori film drammatici, ma anche tra i migliori registi, dove l'award è finito al messicano Guillermo del Toro per La forma dell'acqua – The Shape of Water, che con Alexandre Desplat ha ottenuto pure il premio per la migliore colonna sonora.

 

Niente da fare per gli italiani: Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino è rimasto a bocca asciutta, così come Helen Mirren in Ella & John di Paolo Virzì e Jude Law, candidato per la serie The Young Pope di Paolo Sorrentino.

 

I premi di migliori attori sono invece andati a Gary Oldman per L'ora più buia tra i drammi e a James Franco per The Disaster Artist tra le commedie. Miglior non protagonista la formidabile Allison Janney di I, Tonya. Coco ha vinto senza troppi problemi tra le pellicole animate, mentre il tedesco In the Fade ha avuto la meglio piuttosto a sorpresa tra i film stranieri, dove ha superato il favorito, lo svedese The Square.

 

Nelle categorie televisive il dominio femminile è stato ancora più marcato. Miglior serie drama è risultata la favoritissima The Handmaid's Tale, con Elisabeth Moss che ha vinto anche come miglior attrice protagonista. Tra le miniserie trionfo assoluto per Big Little Lies con quattro premi, mentre tra le serie comedy due riconoscimenti per la rivelazione The Marvelous Mrs. Maisel con Rachel Brosnahan. Premiati anche Ewan McGregor per Fargo, Sterling K. Brown per This Is Us e Aziz Ansari per Master of None.

 

Di seguito poi scoprire l'elenco completo con tutti i vincitori dei Golden Globe 2018.

 

Miglior film drammatico

Tre manifesti a Ebbing, Missour

 

Miglior film commedia o musicale

Lady Bird

 

Miglior attrice in un film drammatico

Frances McDormand (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)

 

Miglior attore in un film drammatico

Gary Oldman (Darkest Hour)

 

Miglior attrice in un film commedia o musicale

Saoirse Ronan (Lady Bird)

 

Miglior attore in un film commedia o musicale

James Franco (The Disaster Artist)

 

Miglior attrice non protagonista

Allison Janney (I, Tonya)

 

Miglior attore non protagonista

Sam Rockwell (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)

 

Miglior regia

Guillermo del Toro (La forma dell'acqua – The Shape of Water)

 

Miglior sceneggiatura

Martin McDonagh (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)

 

Miglior film d'animazione

Coco

 

Miglior film straniero

In The Fade (Germania, Francia)

 

Miglior colonna sonora

Alexandre Desplat (La forma dell'acqua – The Shape of Water)

 

Miglior canzone originale

"This Is Me" (The Greatest Showman)

 

Miglior serie tv drammatica

The Handmaid's Tale

 

Miglior serie tv commedia o musicale

The Marvelous Mrs. Maisel

 

Miglior miniserie o film tv

Big Little Lies

 

Miglior attrice in una serie tv drammatica

Elisabeth Moss (The Handmaid's Tale)

 

Miglior attore in una serie tv drammatica

Sterling K. Brown (This Is Us)

 

Miglior attrice in una serie commedia o musicale

Rachel Brosnahan (The Marvelous Mrs. Maisel)

 

Miglior attore in una serie tv commedia o musicale

Aziz Ansari (Master of None)

 

Miglior attrice in una miniserie o film tv

Nicole Kidman (Big Little Lies)

 

Miglior attore in una miniserie o film tv

Ewan McGregor (Fargo)

 

Miglior attrice non protagonista in una serie tv, miniserie o film tv

Laura Dern (Big Little Lies)

 

Miglior attore non protagonista in una serie tv, miniserie o film

Alexander Skarsgård (Big Little Lies)