25 luglio 2018

George Clooney attaccato da Vittorio Sgarbi: ecco perché

Il critico d'arte nonché sindaco di Sutri non ha apprezzato il passaggio della troupe della serie Catch-22

 

Il povero George Clooney non sta passando un'estate esattamente tranquilla. Dopo essere stato investito in Sardegna da un'auto mentre viaggiava sul suo scooter, e sta attualmente passando un periodo di convalescenza nella sua villa a Laglio, ora è costretto anche a subire un pesante attacco da parte di... Vittorio Sgarbi.

 

Il motivo? Il critico d'arte è da alcuni mesi il sindaco di Sutri, una cittadina in provincia di Viterbo dove negli scorsi giorni si sono tenute alcune riprese della nuova serie TV Catch-22, che vede Clooney impegnato come produttore, regista e attore. Il passaggio della troupe ha però lasciato un notevole malcontento da parte del neo sindaco.

 

Sgarbi ha infatti dichiarato in una protesta formale alla produzione del film: “L'iniziale nostra soddisfazione per la promozione della città si è però mutata in disappunto per gli effetti negativi determinati dalla insufficiente garanzia per la tutela della città e dei cittadini. Infatti, in attesa degli effetti benefici, si è registrata, a fronte di un modesto contributo al Comune di appena cinquemila euro, una manomissione del paese talvolta impertinente, talvolta prepotente. Lo strato di terra collocato per ricoprire i selciati e restituire l'aspetto originario di terra battuta è stato rimosso lentamente, senza particolare cura, facendo sollevare polveri fastidiose, costringendo così i cittadini a ripulire”.

 

Quindi l'attacco diretto al divo hollywoodiano: “Credo che un uomo che ama l'Italia come George Clooney avrebbe dovuto mostrare maggior cura e delicatezza”.

 

Come replicherà a questo punto George?

via GIPHY