22 gennaio 2018

Gary Oldman: un nuovo cinecomics per far contento il figlio?

L'attore de L'ora più buia ha rivelato che la Marvel non l'ha mai chiamato, ma non gli spiacerebbe se lo facesse

 

Nell'universo dei cinefumetti l'abbiamo già visto, ma presto potrebbe ritornare a farne parte. Gary Oldman ha indossato i panni del Commissario Gordon nella fortunata trilogia de Il cavaliere oscuro diretta da Christopher Nolan. Prossimamente potrebbe però passare alla “concorrenza”, lavorando in una pellicola della Marvel.

 

L'attore britannico è attualmente nei cinema italiani con L'ora più buia, il film storico di Joe Wright in cui veste i panni dell'ex premier del Regno Unito Winston Churchill. Un ruolo che, secondo tutti i pronostici, potrebbe finalmente portarlo alla vittoria dell'Oscar.

via GIPHY

A proposito della parte, Oldman ha rivelato che all'inizio pensava di rifiutarla, preoccupato perché doveva ingrassare troppo: “Quando me l'hanno proposta ho riso e ho pensato: 'Non siate ridicoli'. Ho quasi 60 anni. Temevo che, se fossi ingrassato di 30 chili, avrei passato tutti i giorni che mi restavano da vivere a tentare di perderli. Così il make up era l'unico modo possibile di interpretare quest'icona, questo personaggio mitico. La sua silhouette è talmente famosa che ho dovuto capire come avrei potuto accostarmi al mito e trovare l'uomo”.

 

Nel corso di un'intervista a People sul red carpet dei SAG Awards 2018, durante i quali ha ricevuto il premio di miglior attore protagonista, Oldman ha inoltre risposto alla domanda riguardante un suo possibile ritorno in un cinecomics dichiarando: “Marvel non mi ha mai chiamato. Ma, ora che mi ci fate pensare, se mi volete, mio figlio ne sarebbe molto felice!”.

 

Scopri i vincitori dei SAG Awards 2018

 

Guarda la foto gallery dei SAG Awards 2018

 

C'è quindi davvero la Marvel nel futuro del (probabile) prossimo premio Oscar?