19 marzo 2018

Gal Gadot: polemiche per il suo addio a Stephen Hawking

Il tweet dell'attrice di Wonder Woman dedicato alla scomparsa del grande fisico non è stato particolarmente apprezzato in rete

 

Quando si scrive qualcosa su Internet, bisogna sempre stare attenti. Ne sappiamo qualcosa noi, e adesso se n'è di certo resa conto anche Gal Gadot. La star di Wonder Woman è stata una delle numerose persone, sia celebrità che “sconosciuti”, ad aver detto addio al geniale astrofisico e scienziato Stephen Hawking, scomparso lo scorso 14 marzo.

 

Cos'ha scritto l'affascinante attrice? Su Twitter ha pubblicato il messaggio: “Riposa in pace, dottor Hawking, ora sei libero da ogni costrizione fisica... Il tuo splendore e la tua saggezza saranno ricordati per sempre”.

Delle belle parole in un omaggio sentito? Non secondo tutti. Diversi utenti hanno accusato la Gadot di scarsa sensibilità e discriminazione nei confronti delle persone con disabilità. Ecco alcuni commenti critici nei suoi confronti.

 

Gal, io ho una malattia cronica. Non posso farmi la doccia o uscire dal letto da sola, già da 18 anni. Ma ho aperto un fondo di ricerca per la mia malattia e sono una sostenitrice di Change. Tutto dal mio letto. La mia vita non è importante? L'essere disabili non è un vergogna, la chiusura mentale invece lo è”.

Gal, io penso tu sia fantastica ma questo tweet è molto discriminatorio. Il suo limite fisico non gli ha impedito di cambiare il mondo. Le persone con una disabilità non sperano di morire per liberarsi dalle loro sfide. Vogliamo essere valorizzati per ciò che facciamo, non vogliamo impietosire per ciò che non riusciamo a fare”.

Bisogna smetterla col messaggio che la morte sia un'alternativa positiva alle disabilità delle persone! Proprio questo atteggiamento è ciò che rende la vita delle persone disabili difficile!”.