09 settembre 2016

Venezia 2016, toto-vincitori: chi porterà a casa il Leone d'oro?

Monica Bellucci, Denzel Washington e Chris Pratt sono le ultime star attese, ma si scatenano già i pronostici

 

Il Festival di Venezia 2016 spara gli ultimi colpi. Oggi tutti gli occhi saranno puntati su Monica Bellucci, in arrivo al Lido come protagonista del film in concorso Lungo la Via Lattea (On the Milky Road) di Emir Kusturica. In gara approda anche Ang Babaeng Humayo (The Woman Who Left) del filippino Lav Diaz, mentre l'ultimo grande evento fuori concorso domani è il film di chiusura The Magnificent Seven, remake del western del 1960 di John Sturges, realizzato da Antoine Fuqua e con protagonisti i divi Denzel Washington e Chris Pratt, entrambi previsti in Laguna.

 

Scopri come seguire il Festival di Venezia 2016 su Paramount Channel

 

Guarda la foto gallery con il meglio di Venezia 73

 

Con la Mostra ormai agli sgoccioli, le attenzioni si spostano però anche sui nomi dei possibili premiati ed è tempo di cominciare a fare il toto-vincitori. Com'è consuetudine in queste occasioni è difficile fare pronostici, visto che non sempre il parere di pubblico e critica coincide poi con quello della giuria, quest'anno presieduta da Sam Mendes, regista dalla carriera variegata, capace di passare con disinvoltura dal premio Oscar American Beauty alle pellicole di James Bond Skyfall e Spectre.

 

Difficile fare pronostici, ma sarà anche difficile per la giuria non prendere in considerazione Jackie, la pellicola su Jacqueline Kennedy che ha raccolto enormi lodi per l'interpretazione di Natalie Portman, per la regia del cileno Pablo Larraín e parte tra i favoriti anche per il Leone d'oro di miglior film.

 

Qualche premio se lo potrebbe aggiudicare pure La La Land, il musical con Ryan Gosling ed Emma Stone che ha aperto con grande entusiasmo la Mostra del Cinema di quest'anno, così come qualche sorpresa potrebbe arrivare dal fantascientifico Arrival di Denis Villeneuve. Comunque vada a Venezia, tutti e tre i film potrebbero rientrare poi nella corsa alle nomination agli Oscar, insieme a un altro lavoro presentato al Festival fuori concorso, Hacksaw Ridge di Mel Gibson, pellicola bellica che ha tutte le carte in regola per piacere all'Academy.

 

Tornando a Venezia, sono alte anche le quotazioni per l'argentino El ciudadano ilustre, favorito per il premio alla sceneggiatura e per la Coppa Volpi al miglior attore con Oscar Martinez. Tra le attrici, Natalie Portman se la dovrà invece vedere con Amy Adams, in gara oltre che con Arrival anche con Nocturnal Animals, e con la meno nota ma altrettanto quotata Paula Beer di Frantz.

 

E l'Italia? Le possibilità per i nostri film in concorso non sembrano altissime. Piuma e Questi giorni hanno ricevuto accoglienze parecchio contrastanti e allora le chance maggiori di ottenere qualche riconoscimento sembrano esserci per il documentario rivelazione Spira mirabilis, che a fine proiezione ha incassato sei minuti di applausi.

 

Dopo quelli di pubblico e critica, gli unici pareri che contano ora però sono quelli di Sam Mendes e degli altri giurati. Chi decideranno di premiare? Sabato sera lo scopriremo e ben vengano le sorprese.