05 settembre 2016

Venezia 2016: la giornata di Nick Cave e Piuma

Al Festival il cinema italiano divide, mentre c'è attesa per il documentario sul cantante australiano

 

Applausi e fischi. Sono parecchio contrastanti le reazioni ottenute dai primi due film italiani in concorso quest'anno al Festival di Venezia. Il singolare e impegnativo documentario Spira Mirabilis diretto da Massimo D'Anolfi e Martina Parenti ieri ha ottenuto ben sei minuti di applausi e – chissà – sabato prossimo potrebbe entrare nel gruppo dei film premiati dalla giuria presieduta da Sam Mendes.

 

Meno entusiastica invece la reazione alla prima per la stampa dell'altro italiano in gara, Piuma. La commedia adolescenziale girata da Roan Johnson ha suscitato diverse risate nel corso della proiezione ma al termine, insieme a qualche applauso, ha anche raccolto fischi e c'è persino chi ha gridato: “Vergogna!”. In Concorso oltre a Piuma arriva anche La region salvaje del messicano Amat Escalante.

 

Scopri come seguire il Festival di Venezia 2016 su Paramount Channel

 

Alla Mostra del Cinema di Venezia oggi è poi la giornata di Nick Cave. O meglio del documentario fuori concorso su Nick Cave and the Bad Seeds, One more with feeling, diretto da Andrew Dominik e incentrato sulla lavorazione del loro nuovo album Skeleton Tree, in uscita il 9 settembre. Purtroppo però il cantante australiano non sarà in Laguna a presentarlo.

 

Altri eventi attesi fuori concorso sono un tributo a Chris Meledandri, il fondatore della Illumination Entertainment (la casa di Cattivissimo me e Minions), con un assaggio di 20 minuti del nuovo film animato Sing, e l'anteprima italiana di The Secret Life of Pets, già clamoroso successo al box-office statunitense.