07 maggio 2018

Cannes 2018: i film più attesi del Festival

10 pellicole che difficilmente passeranno inosservate sulla Croisette

 

È arrivata l'ora di andare in Costa Azzurra. Se non fisicamente, almeno con il pensiero, e soprattutto con lo spirito cinematografico. Dall'8 al 19 maggio tutti i riflettori degli addetti del settore, così come dei semplici appassionati, saranno puntati sul Festival di Cannes 2018. Un'edizione che si preannuncia ricca di star e di pellicole intriganti. Quali sono quelle che promettono di catturare maggiormente l'attenzione di pubblico e critica?

Ecco 10 titoli su cui noi puntiamo. Forte.

Dopo aver debuttato alla regia con Miele, presentato a Cannes nel 2013, la nostra Valeria Golino concede il bis sempre nella sezione Un Certain Regard, e promette di regalarci una pellicola all'insegna dell'Euforia. Il cast comprende Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari, Valentina Cervi e Jasmine Trinca. Mica male.

Un'altra italiana di ritorno a Cannes. Dopo Corpo Celeste del 2011 e il Grand Prix Speciale della Giuria vinto nel 2014 con Le meraviglie, siamo sicuri che Alice Rohrwacher saprà farsi valere anche quest'anno con il suo nuovo Lazzaro felice.

Spike Lee è un regista da tenere sempre in grande considerazione e il suo nuovo film, che parla di un detective afroamericano che si infiltra nel Ku Klux Klan con l'aiuto di un collega bianco, promette di far discutere parecchio. I protagonisti sono John David Washington e Adam Driver.

Il regista del folgorante horror It Follows David Robert Mitchell a Cannes arriva in compagnia di Andrew Garfield, Riley Keough e Topher Grace con un thriller dalle tinte noir. Siamo ufficialmente intrigati.

Il film d'apertura di Cannes 2018 è all'insegna di una delle coppie più glamour del cinema spagnolo, e del mondo intero: Penélope Cruz e Javier Bardem. Dopo Escobar - Il fascino del male, i due tornano a recitare ancora una volta insieme nel nuovo dell'iraniano Asghar Farhadi, il regista premio Oscar di Una separazione e Il cliente.

La pellicola di chiusura del Festival non è solo attesa, è anche parecchio sospirata. Terry Gilliam ha cercato di realizzarla nell'arco degli ultimi 20 anni e adesso è riuscito a terminarla. Una causa legale rischia però di bloccarne la proiezione. Uno dei film più maledetti nella storia del Cinema riuscirà finalmente a vedere la luce?

Uno degli attori più promettenti della scena cinematografica indie statunitense debutta alla regia con una pellicola che si preannuncia essere un gioiellino. Paul Dano, visto in Little Miss Sunshine, Il petroliere, Ruby Sparks e Swiss Army Man, dirige Jake Gyllenhaal e Carey Mulligan in Wildlife, il film evento della Settimana della Critica.

Nuovo film per l'italiano Matteo Garrone, il regista di Gomorra, Reality e Il racconto dei racconti - Tale of Tales. La pellicola, ambientata a Roma negli anni '80, racconta la vicenda del delitto del Canaro. Un po' per campanilismo e un po' per quanto di buono mostrato con i suoi precedenti lavori, tra i titoli in Concorso a scatola chiusa facciamo il tifo per Dogman. La Giuria presieduta quest'anno da Cate Blanchett ci darà ascolto?

Il film spin-off della saga di Guerre stellari diretto da Ron Howard e incentrato sulle avventure del giovane Han Solo avrà la sua prima mondiale a Cannes. L'evento stellare fuori Concorso, che porterà sulla Croisette varie celebrità e attirerà la curiosità dell'intera galassia, è bell'e che servito.

Il controverso Lars von Trier rimette piede a Cannes dopo essere stato considerato “persona non gradita” all'edizione del 2011, quando aveva sollevato un polverone per via delle sue discusse, e discutibili, dichiarazioni su Hitler. Adesso è però ora di ritornare a parlare di cinema per il regista di Le onde del destino, Dancer in the Dark e Melancholia, con il suo primo film dal doppio Nymphomaniac del 2013. The House That Jack Built, in arrivo fuori Concorso, vede Matt Dillon nei panni di un moderno Jack lo squartatore e se lo stesso regista l'ha definito il suo film “più brutale di sempre”, possiamo stare certi che non passerà inosservato.