17 ottobre 2016

Festa del Cinema di Roma: Jovanotti svela i film della sua vita

Quali sono le pellicole preferite dal cantante e rapper? Ecco i suoi amori cinematografici

 

Alla Festa del Cinema di Roma attori e registi si sono dovuti fare da parte: il grande mattatore del weekend è stato infatti il cantautore e rapper Jovanotti. Lorenzo Cherubini ha rubato la scena a tutti con la sua “irruzione” alla rassegna capitolina per parlare con fan e giornalisti del suo rapporto con il cinema e svelare i film che più hanno segnato la sua vita.

 

Il cantante ha presentato le sue 15 scene cinematografiche preferite, quelle più importanti nella sua “carriera” da spettatore cinematografico. Tra queste non manca ovviamente un pizzico di musica, con i Blues Brothers che ballano accompagnati da Ray Charles: “Quando l’ho vista per la prima volta ho sentito una gran botta. Mi piace quando ho l’impressione che su un set ci sia gioia”.

 

Altra pellicola adorata da Jovanotti che unisce il mondo del cinema a quello della musica è La febbre del sabato sera con John Travolta nei panni di Tony Manero: “Lo vidi illegalmente, sono riuscito a entrare perché ero più alto della media, è stata un’epifania musicale”.

 

Spazio pure per il cinema italiano. Lorenzo ha rivelato una passione particolare per il cinema di Francesco Nuti: “L’ho conosciuto anni fa, io ero un ragazzino e lui era molto gentile, ma nei suoi occhi leggevo qualcosa di struggente, solo dopo ho saputo che soffriva per problemi di alcolismo”.

 

Jovanotti ha poi inserito nella sua personale lista di amori cinematografici anche Amarcord di Federico Fellini, I 400 colpi di François TruffautStand by Me – Ricordo di un'estate di Rob Reiner, La città incantata di Hayao Miyazaki, Taxi Driver di Martin Scorsese, le pellicole con Bud Spencer e Terence Hill e non manca nemmeno Quentin Tarantino, citato con Kill Bill, definito: “Una giostra visiva infinita”.