05 aprile 2018

Fast & Furious 9: Dwayne Johnson non ci sarà?

La rivalità con Vin Diesel a quanto pare non è finita e l'attore e wrestler non è sicuro di partecipare al nono film

 

Si complica sempre di più la preparazione di Fast & Furious 9. Il cast del nono episodio di uno dei franchise di maggior successo degli ultimi anni è a rischio. Se negli scorsi mesi si era infiammato in rete il “conflitto” tra Tyrese Gibson e Dwayne Johnson, adesso quest'ultimo rischia di lasciare la saga. La colpa non sarebbe però di Tyrese, bensì di... Vin Diesel.

via GIPHY

La rivalità tra Vin e The Rock non è certo una novità, ma negli ultimi tempi sembrava che le due “primedonne” della serie automobilistica più veloce e furiosa del mondo avessero appianato le loro divergenze. Così non è.

 

In una nuova intervista concessa a Rolling Stone, Dwayne Johnson è tornato a parlare delle liti con il collega: “Vin e io abbiamo avuto varie discussioni, tra cui anche un importante faccia a faccia nella mia roulotte. Ciò che ho capito, alla fine, è che sostanzialmente abbiamo delle idee e delle concezioni diverse riguardo al modo di fare film e di collaborare. C’è voluto del tempo prima di capirlo, ma sono comunque felice di esserci arrivato e di aver fatto chiarezza, sia nel caso in cui lavorassimo di nuovo insieme o meno”.

 

Riguardo alla sua possibile partecipazione a Fast & Furious 9, l'attore e wrestler ha dichiarato: “Non sono sicuro. Al momento sono concentrato su nuovi lavori che riguardano degli spinoff. Nonostante tutto auguro al progetto e allo stesso Vin tutto il meglio, non nutro rancore, proprio per la limpidezza con cui abbiamo affrontato la questione. In realtà potete cancellare la parte del non nutro rancore, ma manteniamo quella relativa alla chiarezza”.

 

Parole che non lasciano sperare troppo bene in un suo coinvolgimento alla pellicola. Nel frattempo comunque potremo vederlo nello spinoff della saga in cui si ritroverà al fianco di Jason Statham e che al momento, per quanto privo di un titolo, ha già una data d'uscita ufficiale nelle sale statunitensi: il 26 luglio 2019.