21 luglio 2017

E.R. - Medici in prima linea, 6 motivi per non perderla su Paramount Channel

Ecco perché non devi mancare all'appuntamento quotidiano con la serie medical sul canale 27

 

Una delle serie più popolari, amate, longeve e in una parola sola belle nella storia del piccolo schermo sta per arrivare su Paramount Channel. A partire da lunedì 31 luglio, tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle ore 18.10 circa, ti aspettano due episodi quotidiani di E.R. - Medici in prima linea.

 

La storica serie prende ispirazione dai racconti Casi di emergenza (Five Patients) di Michael Crichton, è coprodotta da Steven Spielberg ed è composta da 15 stagioni, per un totale di 331 puntate. Quali sono i motivi per non perdere l'appuntamento tra i corridoi del County General Hospital di Chicago? Eccone alcuni.

C'è un genere che in tv è sempre andato molto forte e che invece al cinema non ha mai attecchito più di tanto, quello medical. Le storie ambientate in ospedale sono perfette per un racconto seriale e hanno conosciuto una gran fortuna già a partire dagli anni '60 con la soap opera General Hospital, tutt'ora in onda negli Usa su ABC da 54 anni a questa parte. Il genere ha conosciuto una seconda vita nei 90s grazie a E.R. - Medici in prima linea, che a partire dal 1994 lo ha rinnovato e rivoluzionato e ha aperto la strada a numerose altre serie di successo come Grey's Anatomy e Dr. House – Medical Division, così come anche alla più comedy Scrubs – Medici ai primi ferri.

Il valore di una serie non si basa necessariamente sui premi ricevuti, però di certo male non fanno. E.R. nel corso delle sue 15 stagioni può vantare un “bottino” che comprende 124 nomination agli Emmy Award, di cui 22 vinti, e il trionfo nella categoria “Favorite Television Dramatic Series” ai People's Choice Award ogni anno dal 1995 al 2002.

Uno dei divi oggi più popolari di Hollywood deve molto, moltissimo, a E.R.. La carriera di George Clooney è infatti decollata grazie al ruolo del Dott. Doug Ross nella serie medical. Prima di allora aveva avuto soltanto parti minori sul piccolo e sul grande schermo, ma è stata E.R. a trasformarlo in un sex symbol e in una star planetaria.

Non solo il bel George, comunque. E.R. è una serie corale, che non conta un unico protagonista, e questo è uno dei suoi punti di forza principali e una delle ragioni per cui ha avuto una vita così lunga. Tra i tanti volti comparsi e che presto imparerai a conoscere e amare ci sono anche quelli di Noah Wyle, Anthony Edwards, Eriq La Salle, Sherry Stringfield, Julianna Margulies, Maria Bello, Goran Višnjić, Maura Tierney, Mekhi Phifer, Parminder Nagra, Shane West, John Stamos, Angela Bassett e Linda Cardellini. Giusto per citarne alcuni.

Oltre ad aver lanciato numerose star del piccolo e del grande schermo tra i suoi dottori, sono numerosi pure i nomi celebri apparsi come personaggi minori o come guest star dei vari episodi. Tra loro ricordiamo Kirsten Dunst, Ewan McGregor, Anton Yelchin, Thandie Newton, John Leguizamo, Steve Buscemi, Susan Sarandon, Forest Whitaker, Alexis Bledel, James Belushi, William H. Macy, Michael Ironside, Mädchen Amick, Shiri Appleby, Don Cheadle, Emile Hirsch, Julie Delpy, Sam Jones III, Cynthia Nixon, Sally Field, Ray Liotta, Lucy Liu e James Cromwell. A te il divertimento e il piacere di scoprire anche tutti gli altri.

Al di là dei nomi e dei premi, c'è un altro elemento che rende questa serie così unica e riuscita: le emozioni forti. Sono tantissimi i momenti toccanti, drammatici, intensi, di tensione e di adrenalina che E.R. ti regalerà tutti i giorni su Paramount Channel. Non farteli sfuggire.