14 dicembre 2018

Eliza Dushku rimborsata da CBS per quasi 10 milioni di dollari

L'attrice aveva subito delle molestie verbali dal protagonista della serie Bull, Michael Weatherley

 

La CBS ha dovuto sborsare quasi 10 milioni di dollari nei confronti di Eliza Dushku. Il motivo? Andiamo a ripercorrere la vicenda.

 

L'attrice nota per la parte di Faith in Buffy l'ammazzavampiri, ma anche per le serie Tru Calling e Dollhouse, era apparsa in 3 episodi della prima stagione di Bull. Durante le riprese, la Dushku ha riportato delle molestie verbali nei suoi confronti, che le sarebbero state avanzate dal protagonista della serie Michael Weatherly. Va sottolineato il fatto che non c'è stata alcuna violenza di tipo fisico e la vicenda è avvenuta tre anni fa, quindi prima dello scandalo Weinstein e del movimento #MeToo.

 

Stando a quanto riporta il New York Times, Weatherley avrebbe fatto battute pesanti e spinte, numerose allusioni sessuali e riferimenti a sesso a tre con Eliza e un altro uomo alla presenza della collega. L'attore la avrebbe inoltre invitata davanti al resto della troupe sul suo “caravan della violenza”, specificando poi che si trattava di un riferimento alla serie. La Dushku ha riportato la situazione al network che produce lo show, la CBS, e poco dopo il suo personaggio è stato eliminato dalla serie TV.

 

Sempre secondo quanto racconta il New York Times, in cambio del suo silenzio, l'attrice statunitense di origini albanesi ha ottenuto da CBS un risarcimento di 9.5 milioni di dollari, ovvero la cifra che avrebbe guadagnato per la sua partecipazione a 4 stagioni della serie.